FTSE 100: Guida completa all’utilizzo dell’indice azionario

L’FTSE 100 è uno dei principali indici azionari del Regno Unito, nato per rappresentare le performance delle 100 maggiori aziende quotate sulla Borsa di Londra.

In questo articolo, esamineremo l’FTSE 100, composto da varie aziende e le ragioni per investire in quest’indice. Esploreremo come investire, le piattaforme di trading disponibili e i pro e i contro dell’investimento nel principale indice Britannico.

📈 Indice: FTSE 100
📅 Anno di fondazione: 1984
🏦 Creato da: London Stock Exchange Group
🇬🇧 Nazionalità: Britannica
🔍 Azioni al suo interno: 100 Azioni Inglesi a maggior capitalizzazione

SUGGERIMENTO INIZIALE:

Per ottenere risultati ottimali negli investimenti nel FTSE 100, è fondamentale scegliere una piattaforma di investimento di qualità come LiquidityX.

Questa piattaforma presenta strumenti grafici avanzati, una vasta gamma di indicatori e un corso di trading in formato eBook gratuito per coloro che sono agli inizi.

Inoltre, offre segnali di trading gratuiti che, in tempo reale, notificano interessanti opportunità di acquisto o vendita.

Clicca qui per iniziare a fare trading sul FTSE 100 con LiquidityX

FTSE 100 Grafico in tempo reale

Ecco la quotazione in tempo reale dell’indice FTSE 100:

FTSE 100
INDEX
^FTSE
7.719,21 USD

Apertura: 7597.53$ Variazione Giornaliero %: -0.1202
Mass. Giornaliero: 7748.73$ Mass. Annuale: 8014.4$
Min. Giornaliero: 7597.53$ Min. Annuale: 7206.8$
Prezzo medio 50: 7.613,11$ Variazione Annuale %: -9.29
Prezzo medio 200: 7.545,36$ Prezzo/Earning: 0,00$
Volume: 0 Utile per Azione: 0,00$
Ult. chiusura: 7.728,50$
%5EFTSE

Cos’è il FTSE 100?

L’Indice FTSE 100, noto anche come “Footsie” (pronunciato “footsy”), è l’indice azionario di riferimento del Regno Unito ed è composto dalle 100 maggiori società quotate alla Borsa di Londra in base alla loro capitalizzazione di mercato.

È gestito dalla London Stock Exchange Group (LSEG) ed è utilizzato per tracciare l’andamento delle maggiori società quotate a Londra in termini di capitalizzazione di mercato.

Questo Indice di Borsa è ampiamente riconosciuto come un indicatore della salute generale del mercato azionario britannico e include titoli di un’ampia gamma di settori, tra cui finanza, petrolio e gas, farmaceutico, telecomunicazioni, viaggi, tempo libero e minerario.

In genere viene utilizzato come indicatore dell’andamento di queste società a grande capitalizzazione rispetto ad altre dello stesso settore, ma anche come indicatore internazionale dato che è influenzato da fattori economici e politici esterni.

Quali aziende compongono l’FTSE 100?

La composizione del FTSE 100 è data dalle maggiori società quotate sulla Borsa di Londra in base alla capitalizzazione di mercato e i suoi componenti sono rivisti trimestralmente, in modo che le variazioni dell’indice riflettono le variazioni più ampie del mercato azionario.

Si tratta quindi di un indice “ponderato per il mercato“, il che significa che le società più grandi hanno un’influenza maggiore sulla performance dell’indice rispetto alle società più piccole.

Tra le 10 maggiori società che attualmente lo compongono troviamo:

  1. Unilever (ULVR) – Azienda multinazionale di beni di consumo
  2. HSBC Holdings (HSBA) – Una delle più grandi banche del mondo
  3. BP (BP) – Una delle principali compagnie petrolifere e di gas
  4. AstraZeneca (AZN) – Azienda farmaceutica globale
  5. GlaxoSmithKline (GSK) – Azienda farmaceutica e di assistenza sanitaria
  6. Vodafone Group (VOD) – Operatore globale di telecomunicazioni
  7. Royal Dutch Shell (RDSB) – Azienda energetica multinazionale
  8. Diageo (DGE) – Azienda alcolica e bevande
  9. British American Tobacco (BATS) – Azienda di tabacco internazionale
  10. Tesco (TSCO) – Catena di supermercati e vendita al dettaglio.

Perché usare l’FTSE 100?

L’indice offre agli investitori una visione ampia dell’economia britannica, consentendo loro di prendere decisioni più informate su come allocare il proprio capitale.

E’ utilizzato come benchmark da sia per gli investitori individuali che per quelli istituzionali, per misurare la performance dei loro portafogli.

Chiunque scelga di investire nell’FTSE 100 invece, può beneficiare di molteplici vantaggi:

  • Diversificazione: L’indice rappresenta una vasta gamma di settori, consentendo agli investitori di ottenere una diversificazione istantanea nel mercato azionario britannico
  • Ampia esposizione: Investendo nell’FTSE 100, si ottiene un’esposizione alle performance delle principali aziende britanniche senza la necessità di selezionare singole azioni
  • Indicatori economici: L’andamento dell’indice può riflettere l’andamento dell’economia britannica nel suo complesso
  • Potenziali rendimenti: Nel lungo periodo, l’FTSE 100 ha mostrato rendimenti complessivamente positivi.

Inoltre è estremamente utile per la copertura contro l’incertezza economica. Investendo sul Footsie, gli investitori possono ridurre la loro esposizione ai mercati globali e preservare il capitale quando altri investimenti sono in difficoltà.

Come investire nell’FTSE 100?

Esistono diverse opzioni per investire nell’FTSE 100. Tra le più comuni si trovano:

  1. ETF: Gli Exchange-Traded Funds replicano l’andamento dell’indice e possono essere acquistati attraverso diverse piattaforme di trading
  2. Fondi indicizzati: Alcuni fondi comuni di investimento sono progettati per seguire l’FTSE 100, consentendo agli investitori di ottenere esposizione all’indice attraverso un fondo gestito
  3. Contratti derivati: Si possono utilizzare contratti come i CFD (Contratti per Differenza) per speculare sulle fluttuazioni dell’indice senza possederne fisicamente le azioni.

Queste modalità permettono di seguire l’andamento dell’indice senza dover comprare singole azioni. Tuttavia, è possibile anche investire direttamente nelle azioni delle società che lo compongono.

Ciò è particolarmente utile se si desidera scegliere titoli specifici dell’indice o beneficiare dei dividendi pagati da singole società.

Dove investire nell’FTSE 100?

Se sei interessato a investire i tuoi soldi nel FTSE 100, è essenziale selezionare con cura una piattaforma di trading affidabile e regolamentate che permetto di farlo in diverse modalità.

Di seguito, ti presentiamo alcune delle migliori alternative da prendere in considerazione:

LiquidityX

LiquidityX è una piattaforma di trading soggetta a regolamentazione che consente l’accesso al FTSE 100 tramite ETF, singole azioni e strumenti derivati.

La loro piattaforma Metatrader 4 è stata progettata per il trading ad alta frequenza ed è adatta sia ai trader esperti che a coloro che stanno iniziando.

Ci sono due aspetti distintivi di LiquidityX:

  • eBook Gratuito: Il broker offre un corso di trading completo in formato eBook, che copre dalle basi alle strategie più avanzate.
  • Segnali di Trading: LiquidityX mette a disposizione allert in tempo reale, che consentono di effettuare operazioni più precise e forniscono informazioni sulle attuali condizioni di mercato.

È possibile iniziare ad utilizzare questa piattaforma con un deposito iniziale di soli 250 euro. Inoltre, potrai sfruttare un conto demo gratuito per acquisire esperienza e testare le tue strategie.

Fai clic qui per iniziare a investire nel FTSE 100 con LiquidityX

eToro

eToro è una piattaforma user-friendly basata sul Social Trading che consente agli investitori di acquistare azioni, ETF o investire direttamente nell’indice FTSE 100 attraverso un’interfaccia intuitiva e chiara.

Ecco due aspetti distintivi di eToro:

  • Copy Trading: Questa funzionalità permette agli utenti di copiare le strategie di trader esperti e replicare in tempo reale le loro operazioni anche sul proprio conto.
  • Tipologie di investimento: eToro offre la possibilità di negoziare in CFD sull’indice o di acquistare azioni reali ed ETF collegati all’andamento del FTSE 100.

Tutte le funzionalità della piattaforma sono accessibili sia tramite un conto demo gratuito che attraverso un conto reale, attivabile con un deposito minimo di soli 50 euro.

Fai clic qui per investire nel FTSE 100 sulla piattaforma di eToro

XTB

XTB è un broker regolamentato dell’Unione Europea che offre una piattaforma intuitiva per investire nel FTSE 100 attraverso azioni, ETF e strumenti derivati.

La piattaforma fornisce una formazione completa tramite la propria academy, rendendola adatta anche a chi è alle prime armi.

Ci sono due aspetti distintivi di XTB:

  • Azioni Frazionarie: L’acquisto di frazioni di azioni invece di lotti completi, permettendo la diversificazione del portafoglio anche con un budget limitato
  • Strumenti e Grafici avanzati: La piattaforma offre funzionalità grafiche avanzate che forniscono informazioni di mercato in tempo reale e una vasta gamma di strumenti per l’analisi tecnica.

Per iniziare a fare trading con spread competitivi e senza commissioni, puoi accedere a XTB con un deposito minimo di soli 10 euro. In alternativa, puoi esercitarti in modalità demo in tutta sicurezza prima di passare al conto reale.

Fai clic qui per investire nel FTSE 100 sulla piattaforma di XTB

Investire nell’FTSE 100: Pro e Contro

Pur essendo uno degli indici europei più rilevanti, investire nel FTSE 100 ha i suoi pro e i suoi contro.

PRO:

  • Diversificazione istantanea in diverse aziende e settori
  • Esposizione al mercato azionario britannico
  • Possibilità di beneficiare dalle performance delle maggiori aziende britanniche
  • Accesso a potenziali rendimenti nel lungo periodo.

CONTRO: 

  • Esposizione a fluttuazioni di mercato che possono portare a perdite
  • Rendimento legato alle performance dell’indice, che possono essere influenzate da vari fattori macroeconomici.

Indice FTSI 100 Tutorial

Prima di concludere, ecco un Video Tutorial che spiega nel dettaglio come investire nell’FTSI 100, ma anche nel FTSE 250 o FTSE 350 anche se si inizia da Zero.

Altri indici azionari

In conclusione

Il FTSE 100 rappresenta un indice azionario di riferimento nel Regno Unito che misura le performance delle principali società quotate a Londra. Investire in questo indice offre diversificazione, esposizione al mercato britannico e potenziali ricavi interessanti.

Gli investitori possono accedere all’indice attraverso ETF, fondi indicizzati o contratti derivati, tramite diverse piattaforme di trading.

Prima di prendere una decisione, è importante valutare attentamente i vantaggi e gli svantaggi, come si farebbe con qualsiasi altra forma di investimento.

Ecco un riepilogo dei passaggi operativi da seguire:

  1. Scegli la piattaforma di trading più adatta alle tue esigenze
  2. Decidi con quale strumento investire su FTSE 100
  3. Testa la tua strategia su conto demo
  4. Finanzia il tuo conto
  5. Inizia ad investire su mercato reale.

⬇️ CLICCA SULLA SEGUENTE TABELLA PER REGISTRARTI ⬇️

Piattaforma: liquidityx
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Azione Gratuita
  • Corso Gratis
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Investire nel”indice FTSE 100 conviene?

    Molti seguono il FTSE 100, ma spetta a ogni investitore decidere se investire nell’indice risulti profittevole o meno, tenendo conto della propria propensione al rischio e degli obiettivi finanziari personali.

    Quali sono i rendimenti del FTSE 100?

    Negli ultimi 20 anni, il rendimento dell’indice è stato notevole, con una media del 6,5% annuo. È importante notare, però, che prestazioni passate non garantiscono risultati futuri e per mitigare il rischio di eventuali cali dell’indice è consigliabile diversificare.

    Click to rate this post!
    [Total: 1 Average: 5]

    Controlla anche

    azioni value

    Azioni Value: Cosa sono e come Funzionano

    Le Azioni Value sono scelte privilegiate per gli investitori che cercano valore nel mercato azionario. …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *