Come investire in azioni: Guida completa per principianti

Se siete pronti ad investire nel mercato azionario ma non conoscete i primi passi da compiere, ecco una guida per scoprire come investire in azioni.

Potrebbe sorprendervi sapere che un investimento di 10.000 dollari USD nell’indice S&P 500 50 anni fa varrebbe oggi circa 1,2 milioni di dollari. Investire in azioni, quando fatto bene, è tra i modi più efficaci per costruire ricchezza a lungo termine. Siamo qui per insegnarvi come fare, anche se stiamo comunque parlando di un investimento non privo di rischio, potreste sempre perdere del capitale.

Ci sono diverse cose che dovresti conoscere prima di iniziare. Ecco dunque una guida passo-passo per scoprire come investire denaro nel mercato azionario nel modo corretto.

 

Come investire in azioni: Guida passo dopo passo
💡1. Stabilisci il tuo approccio d’investimento
💰2. Stabilisci quanto investire in azioni
🏦3. Apri un conto d’investimento
📊4. Diversifica le tue azioni
♻️5. Continua ad investire

 

Stabilisci il tuo approccio d’investimento

La prima cosa da considerare è con quale approccio iniziare ad investire in azioni. Alcuni investitori scelgono di acquistare singoli titoli, mentre altri adottano un approccio meno attivo. Prova a porti le seguenti domande.

Quale delle seguenti affermazioni mi descrive meglio?

  • Sono una persona analitica, mi piace sgranocchiare i numeri e fare ricerche.
  • Odio la matematica e non voglio fare un sacco di “compiti”.
  • Ho diverse ore ogni settimana da dedicare agli investimenti in borsa.
  • Mi piace leggere delle diverse aziende in cui posso investire, ma non ho alcun desiderio di immergermi in qualcosa di matematico.
  • Sono un professionista occupato e non ho il tempo di imparare ad analizzare le azioni.

La buona notizia è che, indipendentemente da quale di queste affermazioni ti descrive meglio, sei comunque un buon candidato per diventare un investitore del mercato azionario. L’unica cosa che cambierà è il “come”.

I diversi modi di investire in azioni

Ecco qui i diversi modi di investire in azioni:

  • Investire in singole Azioni: Potete investire in azioni individuali se, e solo se, avete il tempo e il desiderio di effettuare ricerche approfondite e valutare le azioni su base continuativa. Se questo è il caso, noi vi incoraggiamo a farlo al 100%. E ‘del tutto possibile per un investitore intelligente e paziente di battere il mercato sul tempo. D’altra parte, se le cose come i rapporti trimestrali dei guadagni e i piccoli calcoli matematici non sembrano attraenti, non c’è assolutamente nulla di sbagliato nell’adottare un approccio più passivo.
  • Fondi indicizzati: Oltre ad acquistare singoli titoli, è possibile scegliere di investire in fondi indicizzati, che replicano un indice azionario come lo S&P 500. Questa è l’alternativa migliore se avete poco tempo e voglia a disposizione. I fondi indicizzati hanno in genere costi notevolmente inferiori e sono virtualmente garantiti in modo che corrispondano ai risultati a lungo termine dei loro indici sottostanti. Nel corso del tempo, lo S&P 500 ha prodotto rendimenti totali annualizzati di circa il 10%, prestazioni come questa possono costruire ricchezza sostanziale nel tempo.
  • Robo-advisors: Infine, un’altra opzione che è esplosa negli ultimi anni è il robo-advisor. Un robo-advisor è un’intermediario che investe il vostro denaro, per vostro conto, in un portafoglio di fondi indicizzati appropriato per la vostra età, la vostra tolleranza al rischio, ed i vostri obiettivi di investimento. Un robo-advisor non solo può scegliere i vostri investimenti, ma molti ottimizzeranno anche la vostra efficienza fiscale ed apporteranno modifiche automatiche nel tempo.

Stabilisci quanto investire in azioni 

Per prima cosa, parliamo dei soldi che non dovresti investire in azioni. Il mercato azionario non è un posto per chi pensa di diventare ricco dopo soli 5 anni. Il mercato azionario crescerà quasi certamente nel lungo periodo ma c’è invece troppa incertezza nei prezzi azionari a breve termine, un calo del 20% di un titolo in un dato anno non è insolito.

Nel 2020, durante la pandemia COVID-19, il mercato azionario è crollato di oltre il 40% a Marzo e si è poi riportato ai massimi storici in pochi mesi.

Per comprendere quanto denaro destinare all’investimento in azioni dovete considerare anche il denaro di cui avrete bisogno nel breve/medio periodo.

  • Il fondo di emergenza
  • I soldi per l’istruzione dei vostri figli
  • Il fondo vacanze del prossimo anno
  • I soldi del mutuo 
  • ecc.

Allocazione del denaro nei diversi asset

Ora parliamo invece di cosa fare con il vostro denaro investibile, cioè il denaro di cui probabilmente non avrete bisogno entro i prossimi cinque anni. Si tratta di un concetto noto come “asset allocation”, e qui diversi fattori entrano in gioco. La vostra età, la vostra tolleranza al rischio ed i vostri obiettivi di investimento.

Cominciamo con la vostra età. L’idea generale è che più si invecchia e più le azioni diventano gradualmente un posto poco desiderabile in cui mantenere i soldi. Se sei giovane, hai decenni davanti a te per cavalcare eventuali alti e bassi del mercato, cosa diversa se invece sei in pensione.

Ecco una rapida regola che potete utilizzare per stabilire quanto investire in azioni, fate 110 – (la vostra età). Il risultato è la percentuale approssimativa del vostro denaro investibile in azioni (inclusi i fondi comuni di investimento, gli ETF ed i CFD basati sulle azioni). Il resto dovrebbe andare in investimenti a reddito fisso come obbligazioni o CDS ad alto rendimento. È poi possibile regolare questo rapporto verso l’alto o verso il basso a seconda della vostra particolare tolleranza al rischio.

Per esempio, mettiamo che hai 40 anni. Questa regola suggerisce che il 70% del tuo denaro investibile dovrebbe andare in azioni, con il restante 30% in reddito fisso. Se siete propensi al rischio o prevedete di lavorare oltre l’età pensionabile tipica, potreste fare anche un 80%-20%. 

D’altra parte, se siete avversi al rischio, potreste desiderare di modificare le percentuali verso il basso.

Aprire un conto d’investimento

Come investire in azioni? Per investire in azioni hai le seguenti alternative:

  1. Aprire un deposito titoli presso la tua banca di fiducia
  2. Rivolgerti alle società di intermediazione mobiliare (SIM)
  3. Aprire un conto su una delle migliori piattaforme di trading online

Ogni metodo ha i suoi vantaggi e svantaggi. Investire in azioni tramite la banca e le SIM richiede molto più denaro a disposizione, date le elevate commissioni di gestione.

L’investimento tramite la banca richiede un approccio attivo mentre l’investimento tramite SIM un approccio passivo. Con la banca sarete voi a decidere quando vendere le vostre azioni mentre le SIM offrono consulenza e gestiscono l’intero portafoglio (brokeraggio).

Se avete molto denaro a disposizione da investire nel medio/lungo periodo (almeno 1.000/2.000 euro, meglio se più di 5.000) la banca e le SIM sono un’ottima soluzione. Non vi resterà che confrontare i costi delle varie banche e prenotare un appuntamento in filiale o contattare la SIM che preferite.

Le piattaforme di trading online sono invece l’alternativa migliore per chi non ha molto denaro a disposizione ed ha dimestichezza con internet. Queste piattaforme sono apprezzate soprattutto dai giovani e consentono di adottare sia un approccio attivo sia un approccio passivo (ad esempio tramite il Copy Trading di eToro). 

Con queste piattaforme potrete iniziare ad investire anche con meno di 100 euro a disposizione ma attenzione alla piattaforma che scegliete. Non tutti i broker sono uguali.

Comparare costi e commissioni

La maggior parte dei broker online hanno eliminato le commissioni di gestione ma non tutti. Ci sono poi altre grandi differenze.

Ad esempio, alcuni broker offrono ai clienti una grande varietà di strumenti educativi, l’accesso alla ricerca di investimento, ed altre caratteristiche molto utili per i nuovi investitori.

Altri ancora offrono la possibilità di commercio sulle borse estere e la possibilità di recarsi presso filiali fisiche. A nostro avviso, elementi importantissimi da considerare sono la facilità d’uso e la possibilità di testare la piattaforma tramite Demo gratuita.

Sulla maggior parte delle piattaforme di trading online potrete inoltre negoziare i CFD delle azioni, strumenti rischiosi ma molto utili all’interno di un portafoglio diversificato. Ad esempio, potreste destinare l’ 1%-5% del budget totale ai CFD.

Ecco qui in tabella le migliori piattaforme di trading da noi selezionate:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Scegli le tue azioni

    Ora che abbiamo risposto alla domanda “come investire in azioni”, vediamo qualche utile suggerimento per aiutarvi a scegliere le migliori azioni da comprare. Naturalmente, in pochi paragrafi non possiamo mostrarvi tutti i fattori da considerare nella scelta delle azioni, ma ci limiteremo a mostrarvi le regole basilari per iniziare:

    • Diversifica il portafoglio.
    • Investi solo nelle aziende che comprendi.
    • Evita titoli ad alta volatilità se sei un principiante.
    • Evita sempre le “penny stocks”.
    • Impara le metriche ed i concetti di base per la valutazione delle azioni.

    Per diversificazione si intende che si dovrebbe avere diversi tipi di aziende nel portafoglio: aziende tech, aziende sanitarie ecc. Tuttavia, dovete stare attenti anche all’eccessiva diversificazione ed investire solo nelle aziende che comprendete a fondo

    Non c’è nulla di male se una buona fetta dei vostri titoli appartiene solo ad aziende tech o se non investite nel settore della cannabis perché non ne comprendete le dinamiche.

    L’acquisto di titoli ad alta crescita può sembrare un ottimo modo per costruire la ricchezza ma se siete dei trader alle prime armi dovete stare molto attenti alle azioni volatili. E ‘più saggio iniziare investendo nelle aziende consolidate/di valore e solo quando si è più esperti investire in titoli più volatili.

    Infine ci raccomandiamo di usufruire del materiale didattico, offerto da diversi broker online come XTB, e dei migliori libri di trading, per comprendere le metriche ed i concetti di base per la valutazione delle azioni.

    Continua ad investire

    Chiudiamo con uno dei più grandi “segreti” del mondo degli investimenti, proveniente dall’Oracolo di Omaha in persona, Warren Buffett.

    Non è necessario fare cose straordinarie per ottenere risultati straordinari.

    Warren Buffett non è solo l’investitore a lungo termine di maggior successo di tutti i tempi, ma è anche una delle più grandi fonti di saggezza per la vostra strategia di investimento.

    Nel mercato azionario è sempre consigliato comprare quando il prezzo è basso/ragionevole e vendere solo quando il business è consolidato (o quando avete bisogno urgente di denaro).

    Purtroppo è più facile a dirsi che a farsi. Se però seguirete questo suggerimento, sperimenterete una certa volatilità nel corso degli anni, ma col tempo potrete produrre ottimi rendimenti. Anche se ricordiamo che c’è sempre il rischio di perdere capitale.

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]

    Di Giulia

    Controlla anche

    Come investire in CFD principianti

    Come investire in CFD: Guida pratica per principianti

    Ecco una guida, adatta ai principianti, per scoprire come investire in CFD, acronimo di “Contract …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *