Interesse composto: Cos’è e Come si calcola?

L’interesse composto è un concetto finanziario molto importante che tutti gli investitori dovrebbero comprendere a fondo.

Nel trading, quando si tratta di calcolare gli interessi, ci sono due opzioni principali: semplice e composto. L’interesse semplice consiste essenzialmente in una percentuale fissa dell’importo nominale ogni anno.

Ad esempio, se investite 5.000 euro al 5% di interesse semplice per 10 anni, potete aspettarvi di ricevere 250 euro di interesse ogni anno per il prossimo decennio, né di più né di meno. Nell’universo degli investimenti, le obbligazioni sono un esempio di investimento che tipicamente paga un interesse semplice.

L’interesse composto è invece qualcosa di molto più interessante e redditizio. Non a caso, Warren Buffett ha affermato che l’interesse composto è stato il segreto del suo successo!

In questo articolo, vedremo nel dettaglio cos’è questo tipo di interesse, come si calcola e soprattutto le sue possibili applicazioni sui migliori broker online, come ad esempio XTB.

Interesse composto

Cos’è l’interesse composto?

L’interesse composto è quello che si verifica quando si reinvestono i propri guadagni, che maturano anch’essi un interesse. L’interesse composto consiste essenzialmente in un “interesse sull’interesse” ed è il motivo del successo di molti investitori.

Come funziona l’interesse composto? Cerchiamo di capirlo con un esempio. Supponiamo di investire in Borsa 5.000 euro con un interesse del 5%. Dopo il primo anno, ricevete un pagamento di 250 euro di interessi, ma invece di metterli in tasca, li reinvestite allo stesso tasso del 5%. Per il secondo anno, gli interessi sono calcolati su un investimento di 5.250 euro, pari a 262,50 euro. Se lo reinvestite, gli interessi del terzo anno saranno calcolati su un saldo di 5.512,50 euro. Il concetto è chiaro, questo tipo di interesse comporta che il capitale e gli interessi che esso genera aumentino nel tempo.

La differenza di guadagno tra interesse semplice e composto può essere davvero grande. In questa tabella potete osservare la differenza su di un portafoglio di investimenti di 10.000 dollari iniziali con un interesse del 10% nel tempo:

PERIODO DI TEMPO INTERESSE SEMPLICE (10%) INTERESSE COMPOSTO (10% annuale)
Inizio €10.000 €10.000
1 Anno €11.000 €11.000
2 Anni €12.000 €12.100
5 Anni €15.000 €16.106
10 Anni €20.000 €25.937
20 Anni €30.000 €67.275
30 Anni €40.000 €174.494

È importante tenere presente che esiste un concetto molto simile, noto come interesse cumulativo. Il termine “interesse cumulativo” si riferisce al totale di tutti i pagamenti di interessi completati, ma di solito si riferisce ai pagamenti effettuati su di un prestito. Per esempio, l’interesse cumulativo su di un mutuo ventennale corrisponde al denaro pagato per gli interessi nel corso della durata del mutuo.

Come si calcola l’interesse composto?

Per calcolare l’interesse composto, si moltiplica il tasso di interesse o il tasso di rendimento utilizzato per un fattore di crescita esponenziale. Ecco una formula matematica che può essere utilizzata per determinare questo tipo di interesse su un periodo di tempo specifico.

Interesse composto formula: A = P x (1 + r/n)^nt

  • A = ammontare finale;
  • P = capitale;
  • r = tasso d’interesse espresso come decimale;
  • n = frequenza di composizione;
  • t = periodo di tempo in anni.

Vediamo nel dettaglio il significato di ogni variabile necessaria per calcolare l’ammontare finale dell’interesse composto:

  • Capitale: Il saldo iniziale utilizzato per calcolare gli interessi viene definito “capitale”. L’espressione può anche riferirsi all’importo del primo investimento, anche se è più frequentemente usata per indicare il saldo iniziale di un prestito. Per esempio, se si sceglie di investire 5.000 euro per un periodo di dieci anni, tale somma servirà come capitale per il calcolo degli interessi composti.
  • Tasso: Il tasso è la rappresentazione decimale del tasso d’interesse, o del tasso di rendimento previsto per gli investimenti. Per ragioni di calcolo, si utilizzerebbe il decimale 0,05 se si prevede un tasso di crescita annuale del 5% per i propri investimenti.
  • Frequenza di composizione: La frequenza con cui si aggiungono gli interessi al capitale è detta frequenza di composizione (o frequenza di compounding). Se adottassimo la composizione annuale e applicassimo ad esempio un interesse del 5%, aggiungeremmo il 5% al capitale una volta all’anno. Applicando la metà di questo importo, ovvero 2,5%, due volte all’anno, si adotterebbe invece la composizione semestrale. Spesso si utilizzano anche la composizione trimestrale, mensile, settimanale e giornaliera. Inoltre, gli interessi maturano continuamente secondo un concetto matematico noto come composizione continua (o compounding continuo).
  • Tempo: Il tempo è una nozione abbastanza intuitiva, ma ricordate di descrivere l’intero periodo di tempo in anni per calcolare l’interesse composto. In altre parole, utilizzate 3 anni nella formula se intendete investire per 36 mesi.

La frequenza di composizione

Nell’esempio precedente abbiamo utilizzato la composizione annuale, il che significa che gli interessi vengono calcolati una volta all’anno. In realtà gli interessi composti vengono calcolati anche più frequentemente. Oltre ai periodi di capitalizzazione trimestrali, mensili e giornalieri, si possono utilizzare numerosi altri intervalli alternativi.

La frequenza della capitalizzazione influisce sul risultato; in particolare, una crescita più rapida deriva da una composizione più frequente. Ecco un’illustrazione della crescita di 10.000 euro con un interesse del 8% composto a vari intervalli:

TEMPO: COMP. ANNUALE: COMP. TRIMESTRALE: COMP:MENSILE:
1 Anno €10.800 €10.824 €10.830
5 Anni €14.693 €14.859 €14.898
10 Anni €21.589 €22.080 €22.196

Esempio di calcolo dell’interesse composto

Ecco un esempio pratico del calcolo dell’interesse composto. Supponiamo di investire 20.000 euro con un interesse del 5%, composto trimestralmente, per 20 anni. In questo caso, “n” sarebbe quattro, poiché la capitalizzazione trimestrale avviene quattro volte all’anno. Da queste informazioni, possiamo calcolare il valore finale dell’investimento dopo 20 anni in questo modo:

A= €20.000 x (1 + 0.05/4)^(4)(20) = €54.030

Dove investire con l’interesse composto

L’interesse composto generalmente trova applicazioni nel mercato delle azioni e degli ETF. Ad esempio, sul broker XTB potrete acquistare azioni ed ETF senza commissioni di negoziazione ed applicare l’interesse composto ai vostri investimenti.

I passi che dovrete seguire sono i seguenti:

  1. Registrarvi gratuitamente a XTB: Clicca qui per iscriverti gratis a XTB;
  2. Cercare nella barra di ricerca del broker le azioni da dividendo o gli ETF a cui siete interessati;
  3. Acquistarli tramite i metodi di pagamento disponibili (carta di credito/debito, bonifico, eWallet);
  4. Reinvestire il rendimento ottenuto alla cadenza che preferite.

Il broker XTB non ha un deposito minimo, è testabile tramite conto demo gratuito ed offre anche uno dei migliori corsi di trading online gratuiti sul mercato. Nel corso troverete anche una sezione dedicata all’interesse composto!

Piattaforma: xtb
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Confronto tra rendimenti composti e interessi composti

    I rendimenti composti si riferiscono all’effetto di capitalizzazione dei dividendi e degli interessi, nonché all’aumento del valore dell’investimento stesso.

    Ad esempio, se un investimento in azioni produce un dividendo del 6% e il prezzo dell’azione aumenta del 4%, il guadagno totale dell’anno sarà del 10%. I dividendi e gli aumenti di prezzo sono una sorta di guadagno composto quando crescono nel tempo, non un interesse – poiché non tutti i guadagni provengono da pagamenti a vostro favore.

    In poche parole, i rendimenti composti si riferiscono ai rendimenti a lungo termine di azioni da dividendo, ETF o fondi comuni di investimento. Se si conosce il tasso di rendimento atteso, è possibile calcolare i rendimenti composti nello stesso modo.

    Ecco un’utile approfondimento video disponibile su YouTube:

    Conclusioni

    Nel corso di questa guida abbiamo visto perché l’interesse composto è un concetto così importante per gli investitori. È il fenomeno che permette a cifre di denaro apparentemente piccole di crescere nel tempo fino a diventare cifre enormi.

    Per sfruttare appieno il suo potere, gli investimenti devono essere lasciati crescere e maturare per lunghi periodi di tempo, di conseguenza solo i trader di medio/lungo periodo, e che investono sui migliori ETF broker, possono trarne beneficio.

    FAQ

    Cos’è l’interesse composto?

    L’interesse composto è quello che si verifica quando si reinvestono i propri guadagni, che maturano anch’essi un interesse. L’interesse composto consiste essenzialmente in un “interesse sull’interesse” ed è il motivo del successo di molti investitori.

    Come si calcola l’interesse composto?

    L’interesse composto si calcola con la seguente formula: A = P x (1 + r/n)^nt.

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]

    Controlla anche

    corsi trading online gratuiti

    Migliori 10 Corsi di Trading Online del 2022

    In questa guida spiegheremo nel dettaglio quali sono i 10 migliori corsi di trading online …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.