Come investire in Borsa: guida principianti per iniziare 2022

State pensando di investire in Borsa per la prima volta ma non sapete come iniziare? La nostra guida vi spiegherà tutto quello che c’è da sapere, compreso quali investimenti fare e dove acquistare.

È bene premettere che quando si investe non ci sono garanzie, gli investimenti hanno un rischio intrinseco da considerare. Investire, se fatto nel modo giusto, è però la scelta migliore che si possa fare per massimizzare la propria ricchezza nel tempo e proteggere i propri risparmi dall’inflazione.

La cosa migliore è proprio quella di investire a lungo termine (cinque anni o più), in questo modo si otterrà una protezione dalle oscillazioni del mercato e si beneficerà dell’interesse composto.

Ad oggi, l’investimento sui mercati finanziari è alla portata di tutti, vi serviranno solo una connessione ad Internet stabile, un dispositivo elettronico ed un metodo di pagamento.

Prima di registrarsi ad un broker online è però necessario stabilire un budget e la propria propensione al rischio. Coloro che sono più propensi al rischio potranno creare un portafoglio diversificato contenente un’elevata percentuale di azioni e asset più speculativi mentre coloro meno propensi dovranno avere nel portafoglio un’elevata percentuale di strumenti come ETF e obbligazioni.

💰 Budget minimo: Da 50 a 5.000 €
💻 Dove investire: Broker online
🥇 Migliore piattaforma principianti: eToro
In cosa investire per iniziare: Azioni e ETFs
📚 Come imparare: Corsi di trading
Come investire in Borsa

I migliori broker, come eToro, consentono ormai di iniziare ad investire anche con soli 50 euro e sono testabili tramite account demo gratuito. Su eToro, è possibile investire in strumenti passivi e ben diversificati come i Portfolios, copiare i migliori trader o investire in autonomia in azioni, ETF, CFD o criptovalute.

Clicca qui per iscriverti a eToro e accedere alla Demo

Nel corso di questo articolo vedremo nel dettaglio tutti questi aspetti.

Come investire in Borsa Oggi

Per investire in Borsa è necessario seguire i seguenti passi:

  1. Scegliere un broker online regolamentato.
  2. Stabilire in cosa si desidera investire – in base al proprio budget, alla propria propensione al rischio ed al tempo/voglia che si ha a disposizione.
  3. Capire le principali tipologie di ordine.
  4. Fare ricerca online.

Prima di iniziare vi suggeriamo però di consultare i corsi di trading gratuiti di XTB. Questi corsi sono divisi in base al livello di esperienza e ce n’è uno apposito per i principianti. – Clicca qui per accedere ai corsi di trading di XTB

Dove investire in Borsa online: La scelta del broker

Il primo passo da compiere per investire in Borsa è quello di scegliere una piattaforma di trading online. I broker online, dal punto di vista delle commissioni e della flessibilità, sono un’alternativa migliore rispetto alle banche o alle SIM. Per investire in Borsa è dunque necessario registrarsi ad un broker online e depositare l’importo minimo stabilito dalla piattaforma.

Ecco qui diversi parametri essenziali da considerare nella scelta del broker:

  • Regolamentazione: Assicurarsi che il broker sia in possesso delle dovute regolamentazioni: licenza CySEC o autorizzazione CONSOB. Purtroppo il web è pieno di truffe e di pseudo broker online senza alcuna licenza.
  • Sicurezza della piattaforma: Per proteggere i propri fondi e la propria identità, è necessario selezionare un broker online che abbia migliorato le sue funzionalità di sicurezza, come l’autenticazione a due fattori (2FA) e gli avvisi di sicurezza tramite SMS o e-mail, che accetti di non vendere le informazioni personali a terzi e che attui la “segregazione” dei fondi dei clienti.
  • Commissioni di trading: Se avete intenzione di commerciare attivamente, è importante scegliere un broker online che offre commissioni di trading competitive, in quanto possono aggiungere in fretta. Anche se molti broker di sconto offrono zero commissione, essere consapevoli del fatto che possono fare soldi attraverso una più ampia diffusione tra l’offerta e chiedere prezzo. Inoltre, scopri se il broker addebita commissioni di deposito minime, commissioni di manutenzione annuali o mensili, commissioni di dati e commissioni di attività. Sì, alcuni mediatori li caricheranno per non commerciare all’interno di un trimestre di calendario!
  • Prodotti offerti: Dovete assicurarvi che la piattaforma selezionata offra tutti i prodotti in cui desiderate investire e che sia testabile tramite account demo. Assicuratevi che la piattaforma scelta abbia almeno prodotti come azioni, ETFs e contratti derivati. Su broker come eToro potrete addirittura comprare criptovalute ed investire nel Metaverso.
  • Recensioni online: Cosa dicono gli altri clienti del broker? Prestate particolare attenzione alle recensioni sul servizio clienti, l’usabilità della piattaforma, e le commissioni di trading. Potrete trovare recensioni affidabili su: articoli online, Trustpilot, forum dedicati alla finanza e social come Instagram.

Questi in tabella sono i migliori broker per principianti da noi selezionati in base ai precedenti parametri. Sono tutti testabili tramite demo gratuita e con deposito minimo inferiore a 250 euro. Questo significa che anche i principianti con poco budget a disposizione possono investire in Borsa.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma MT5
  • Zero commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Investimenti in Borsa da effettuare

    Generalmente per investire in Borsa si intende l’investimento sul mercato azionario ma in realtà esistono anche altri mercati. Sui broker online è possibile investire nei seguenti strumenti finanziari:

    Coloro che sono più propensi al rischio dovranno realizzare un portafoglio diversificato contenente un’elevata percentuale di azioni, mentre chi è meno propenso al rischio dovrebbe destinare gran parte del portafoglio ad ETFs e obbligazioni.

    La maggior parte delle persone si concentra sul mercato azionario, ma l’ideale per i principianti sarebbe iniziare con 50-200 euro al mese in un ETF dello S&P500 e con l’acquisto di qualche azione blue chip.

    Dovrete poi stabilire se desiderate investire in modo attivo o passivo. Su eToro, con un investimento di 500 euro, potrete accedere ai Portfolios, dei portafogli d’investimento passivo che possono essere sottoscritti con un solo click e che si adattano ad ogni tipologia di trader.

    Clicca qui per scoprire i Portfolios d'investimento di eToro

    I portafogli d’investimento eliminano il problema dei principianti relativo all’incapacità di realizzare da soli un portafoglio d’investimento ben bilanciato.

    Capire le principali Tipologie di Ordine

    Una volta registrati al broker scelto, potete iniziare a familiarizzare con le tipologie di ordine di base che sono universali in tutte le piattaforme di negoziazione. Sapere come funzionano e quando usarli aiuta a ottenere la migliore esecuzione possibile ed a gestire il rischio.

    Potete fare pratica sull’account demo gratuito per poi passare all’account reale depositando l’importo minimo stabilito dal broker nel momento in cui vi sentirete pronti.

    • Ordine a mercato: Si tratta di un ordine per acquistare o vendere un titolo al miglior prezzo disponibile. Per esempio, supponiamo che lo spread bid/ask per le azioni Amazon (AMZN) sia di $150.00 – $150.10, e che un trader voglia acquistare il titolo sul mercato. Otterrebbe un riempimento immediato a $150.10, ovvero il miglior prezzo ask. I trader usano tipicamente gli ordini a mercato quando desiderano un’esecuzione immediata.
    • Ordine a limite: Un ordine a limite specifica il prezzo massimo che un trader è disposto a pagare per un titolo (ordine limite di acquisto) o il minimo che è pronto ad accettare (ordine limite di vendita).  Per esempio, mettiamo che lo spread bid/ask delle azioni Amazon sia sempre di è $150 – $150.10 e che il trader pensi di poter vendere ad un prezzo più alto. Potrebbe disporre un ordine limite a $180, questo significa che le azioni non verranno vendute a meno che il prezzo di offerta non raggiunga almeno $180. Gli ordini a limite sono utili per i trader che sono più preoccupati per il prezzo piuttosto che per l’esecuzione immediata dell’ordine.
    • Ordine Stop Loss: Lo Stop Loss è un tipo di ordine progettato per limitare la perdita di un investitore su una posizione nel caso in cui il prezzo vada in direzione sfavorevole. Se il titolo raggiunge il prezzo di arresto del trader, l’ordine diventerà un ordine a mercato e verrà eseguito al miglior prezzo successivo disponibile. Mettiamo, ad esempio, che un trader acquisti azioni Tesla (TSLA) per $1.000, ma che voglia vuole uscire dalla negoziazione nel caso in cui il prezzo delle azioni scenda sotto $800. In questo caso dovrebbe mettere un ordine di Stop Loss a $800. Se il titolo scende a $800, l’ordine Stop Loss diventa un ordine a mercato e le negoziazioni verranno riempite al miglior prezzo di offerta disponibile. Gli investitori online dovrebbero prendere l’abitudine di utilizzare sempre gli ordini Stop Loss per minimizzare il rischio e per proteggere il loro capitale.
    • Ordine Take-Profit: Come suggerisce il nome, questo tipo di ordine stabilisce un prezzo specifico per chiudere una posizione aperta a profitto. Se il prezzo di un titolo raggiunge il prezzo limite, si attiverà automaticamente una vendita. Tuttavia, se il prezzo non raggiunge il prezzo limite, l’ordine rimane vacante. Spesso gli investitori utilizzano in combinazione Stop Loss e Take Profit.

    Fare Ricerca Online e Monitorare gli Investimenti

    Anche una volta acquistate le prime azioni o i primi ETFs, sia che si investa in modo attivo sia che si investa in modo passivo, è necessario fare ricerca e monitorare i propri investimenti nel tempo. 

    Online ci sono tantissime risorse gratuite per valutare i propri investimenti online. Ad esempio, i trader possono controllare le ultime quotazioni in Borsa su siti come Google Finance o Insider24. Questi siti forniscono anche dati fondamentali come la capitalizzazione di mercato, il rapporto prezzo-utile (P/ E) ed i dati finanziari della società in questione.

    I trader possono anche dare un’occhiata a siti come TradingView, un’intuitiva piattaforma web-based che consente agli operatori di analizzare grafici, eseguire analisi tecniche dettagliate, condividere idee e discutere sulle tendenze del mercato con altri trader.

    Un servizio simile è offerto anche dal broker eToro, su cui potrete sia copiare i migliori trader sia condividere idee e discutere sugli ultimi trend. – Clicca qui per scoprire il Social Trading di eToro

    Investire in Borsa Conviene?

    Investire in Borsa nel modo giusto è assolutamente conveniente ed è il miglior modo per massimizzare la propria ricchezza nel tempo, gli investitori azionari sono sempre stati premiati sul lungo periodo. Questo però solo a patto di investire in modo corretto ed intelligente, investendo in modo sbagliato e scellerato rischierete di perdere tutto il denaro investito.

    Ecco qui una serie di regole da tenere a mente per investire in modo conveniente e profittevole:

    1. Non investire più di quanto si è disposti a perdere.
    2. Investire sempre nel lungo periodo, potrete così proteggere il vostro denaro dall’inflazione e beneficiare dell’interesse composto.
    3. Avere un portafoglio ben diversificato che performi bene in tutte le condizioni di mercato, contenente un’elevata percentuale di investimenti sicuri (ETFs, azioni blue chip, ecc.) ed una piccola percentuale di investimenti più speculativi (criptovalute, CFD, ecc.).
    4. Scegliere un broker online con commissioni basse.
    5. Dedicare del tempo alla formazione, sia che si scelga di investire in modo attivo sia che si scelga di investire in modo passivo.

    Certamente, è più conveniente investire in Borsa che affidarsi a sistemi di Network Marketing tramite cui è quasi impossibile ottenere entrate costanti nel tempo.

    Investire in Borsa: Video Tutorial

    Ecco un video tutorial, disponibile su YouTube, davvero molto utile per chi si affaccia per la prima volta al mondo del trading online:

    Investire in Borsa Guadagni

    Il guadagno generato dagli investimenti in Borsa dipenderà dalla cifra che investirete e dal rendimento potenziale degli asset che acquisterete.

    Con la leva potrete amplificare i vostri potenziali guadagni, ma amplificherete anche le potenziali perdite, per questa ragione i principianti piuttosto che andare troppo a leva dovrebbero investire una cifra leggermente più alta.

    La maggior parte delle piattaforme consente di iniziare ad investire piccole somme, come 50-250 euro. Fortunatamente  50-250 euro mensili da investire in un buon ETF sullo S&P 500 o sul MSCI World sono un ottimo punto di partenza per qualsiasi principiante.

    Online troverete tantissimi ETF accessibili con questa cifra, eccone alcuni validi:

    • VANGUARD S&P 500 ETF
    • ISHARES CORE MSCI WORLD UCITS ETF
    • LYXOR MSCI WORLD UCITS ETF

    Clicca qui per acquistare questi ETFs su eToro

    Nel tempo potrete poi aumentare la cifra investita mensilmente ed aggiungere altri assets al vostro portafoglio, come azioni e criptovalute. 

    Investire in Borsa a caccia di dividendi

    La strategia di trading di cattura dei dividendi è una strategia di trading azionario focalizzata sul day trading. A differenza degli approcci tradizionali, che puntano all’acquisto ed alla detenzione di titoli solidi che distribuiscono dividendi per generare un flusso di reddito costante nel tempo, questa è una strategia di trading attiva che richiede frequenti acquisti e vendite di azioni, allo scopo di possederle solo per un breve periodo di tempo, giusto il tempo necessario per “catturare” il dividendo che il titolo paga.

    I dividendi sono generalmente pagati annualmente, semestralmente o trimestralmente, ma alcuni sono pagati mensilmente. Gli operatori che utilizzano la strategia di cattura dei dividendi preferiscono i dividendi annuali, in quanto è generalmente più facile rendere la strategia redditizia con maggiori quantità di dividendi. I calendari dei dividendi con le informazioni sui pagamenti dei dividendi sono disponibili gratuitamente su qualsiasi sito web finanziario. 

    Questa è una strategia che richiede un certo livello di esperienza, per questo ai principianti suggeriamo semplicemente di acquistare le migliori azioni da dividendo. Queste azioni, spesso denominate “Dividend Kings” o “Dividend Aristocrats”, appartengono ad aziende solide che hanno aumentato i dividendi per tantissimi anni consecutivi.

    Ecco qui alcune delle migliori azioni da dividendo:

    • Procter & Gamble (NYSE:PG)
    • Coca-Cola (NYSE:KO)
    • Johnson & Johnson (NYSE:JNJ)

    Clicca qui per comprare subito queste azioni

    Imparare a investire in Borsa 

    Imparare a investire in Borsa è un processo imprescindibile sia che si voglia investire in modo attivo sia che si voglia investire in modo passivo.

    Gli investitori attivi dovranno tenersi costantemente aggiornati, imparare le basi del trading, le migliori strategie, come costruire un portafoglio diversificato e fare molta pratica con l’account Demo del broker scelto. Gli investitori passivi potranno limitarsi ad avere una panoramica generale di come funziona il mercato e ad imparare come si costruisce un buon portafoglio.

    A tal fine, i mezzi principali per imparare a investire sono i corsi di trading online e i libri di trading.

    Corso per investire in Borsa

    I corsi di trading generalmente vengono erogati online e sono disponibili sia gratuiti che a pagamento. Non tutti i corsi sono validi, per questa ragione consigliamo sempre di sfruttare il corso di trading gratuito di XTB e di valutare solo successivamente i corsi a pagamento.

    Clicca qui per scaricare i corsi di XTB

    I corsi di trading di XTB sono disponibili per i seguenti livelli di esperienza:

    • Principiante
    • Intermedio
    • Avanzato
    • Premium

    Sono corsi completamente in italiano, realizzati da degli esperti di trading e molto orientati alla pratica.

    Investire in Borsa Libri

    I libri di trading, rispetto ai corsi, sono spesso meno orientati alla pratica ma sono essenziali per arricchire le proprie conoscenze e per imparare ad amare il mondo degli investimenti.

    Ecco qui alcuni dei migliori libri di trading per imparare a investire in Borsa:

    1. Trading Online: Raccolta completa – Alessio Aloisi 19,97 €
    2. Trading Online – Nathan Real 10,97 €
    3. Il Grande Libro degli Investimenti Finanziari – Henry D. Stone 28,97 €
    4. Trading Online 2021 – Stefano Pascal 13,49 €
    5. Trading Online – Luke Rossy 14,97 €

    Se invece cercate un eBook di trading, è davvero ottimo quello del broker LiquidityX.

    Clicca qui per scaricare l'eBook sul trading

    Investire in Borsa da casa o tramite App

    Tutte le migliori piattaforme di trading online che vi abbiamo mostrato sono disponibili anche in versione App mobile. Le app sono perfette per chi desidera investire e tenere sotto controllo i propri investimenti in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo.

    Generalmente le app sono una versione semplificata della piattaforma web, per questa ragione l’ideale sarebbe alternare l’utilizzo di entrambe. In questo modo potrete investire in Borsa da casa tramite la piattaforma web ed investire in Borsa quando siete in giro dall’app mobile.

    Ecco qui le migliori app di trading per investire in Borsa che potete scaricare da App Store o Google Play

    1. eToro
    2. XTB
    3. CAPEX.com
    4. Plus500
    5. TRADE.com
    6. Markets.com
    7. Libertex
    8. AvaTrade
    9. Iq Option
    10. DEGIRO

    Sugli Store troverete inoltre le opinioni di trading su chi ha già provato l’app mobile in questione.

    Investire in Borsa GTA 5: Come funziona?

    Grand Theft Auto V (GTA 5) è un videogioco molto popolare sviluppato da Rockstar North e pubblicato da Rockstar Games. Tramite GTA 5 è possibile investire in Borsa con il meccanismo semplificato di comprare azioni quando il prezzo è basso e venderle quando il loro prezzo sale.

    Su GTA 5 ci sono due siti per il trading di azioni, a cui si può accedere facilmente tramite il browser Internet del proprio smartphone. Sono: BAWSAQ e LCN Exchange. È inoltre possibile filtrare i titoli in base alle percentuali di variazione media e monitorare le loro prestazioni nel tempo.

    Il modo più semplice per guadagnare soldi con GTA 5 è completando la “Stock Market Assassination Missions” emessa da Lester. Ci sono dunque cinque missioni da completare, la prima è “The Hotel Assassination”, che vi consentiranno di guadagnare dal mercato azionario.

    L’investimento in azioni su GTA 5 è del tutto semplificato rispetto ai mercati reali e non è da intendersi come un vero e proprio trading online. Se siete già utenti di GTA 5 e desiderate investirci in maniera amatoriale vi suggeriamo di consultare guide complete a riguardo. Se invece volete investire in azioni sul mercato azionario vero e proprio dovrete utilizzare i migliori broker azioni.

    Investire in Borsa

    Conclusioni

    Investire in Borsa online consente agli operatori un accesso facile e conveniente ai mercati finanziari globali. Prima di iniziare, è importante sapere cosa si sta cercando in una piattaforma di trading online e condurre alcune ricerche di base per capire se il broker soddisfa tutte le proprie esigenze di investimento e tutti i requisiti normativi. Si dovrà dunque stabilire la propria propensione al rischio, il proprio budget di partenza e se si desidera investire in modo attivo o passivo.

    Investire online offre agli operatori maggiore flessibilità e minori commissioni rispetto ai canali tradizionali. Investire i soldi è un’attività che ha un rischio intrinseco, ma investire nel lungo periodo ed all’interno di un portafoglio ben diversificato si è sempre rivelata una scelta vincente.

    FAQ

    Come imparare a investire in Borsa?

    Imparare a investire in Borsa è un processo imprescindibile sia che si voglia investire in modo attivo sia che si voglia investire in modo passivo. A tal fine, i mezzi principali per imparare a investire sono l’account demo, i corsi di trading online e i libri di trading.

    Come investire in Borsa i propri risparmi?

    La maggior parte delle piattaforme consente di iniziare ad investire con soli 50-250 euro e, fortunatamente, 100 euro mensili da investire in un buon ETF sullo S&P 500 o sul MSCI World sono un ottimo punto di partenza per qualsiasi principiante.

     

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]

    Di Giulia M.

    Laureata in economia aziendale e management con esperienza pluriennale all'interno del settore finanziario.

    Controlla anche

    Come investire in CFD principianti

    Come investire in CFD: Guida pratica per principianti 2022

    Ecco una guida, adatta ai principianti, per scoprire come investire in CFD, acronimo di “Contract …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.