Truffa Trading Online: ecco a cosa bisogna stare attenti!

Il web purtroppo è pieno di truffe a tema trading online e di persone che ci cascano. Questo non significa assolutamente che il trading online sia una truffa ma che occorre prestare moltissima attenzione ed utilizzare esclusivamente le piattaforme autorizzate per investire in modo legale.

Generalmente, i truffatori si rivolgono agli utenti principianti, senza alcuna educazione finanziaria, che effettuano ricerche attraverso i motori di ricerca più popolari. Sebbene alcune truffe mostrino rendimenti potenziali eccessivamente elevati per invogliare i malcapitati utenti ad investire, possono anche esserci truffe che offrono rendimenti realistici al fine di far apparire la loro offerta più legittima.

Questi siti truffaldini hanno sempre le stesse caratteristiche e non sono mai autorizzati dalla CONSOB o regolamentati da un’autorità di vigilanza. Per tutte queste ragioni, in questo articolo approfondiremo come funzionano le truffe a tema trading online, come evitarle e cosa fare nel caso in cui si sia stati truffati.

Se invece desiderate investire direttamente su di una piattaforma di trading online autorizzata e semplice da utilizzare potete provare eToro. eToro è un broker online, in possesso delle dovute licenze, che consente di investire in modo legale in azioni, ETF, CFD e criptovalute, ed addirittura di copiare i migliori trader della piattaforma in modo automatico. Potete provarlo gratuitamente in Demo ed iniziare ad investire da un importo minimo di soli $50.

Clicca qui per iscriverti a eToro e accedere alla Demo

📈 Tema della truffa: Trading Online
Regolamentazioni: Nessuna
💻 Come funzionano: Siti web truffaldini
👮 Cosa fare: Denunciare
Alternative legali: Broker online regolamentati
Truffa Trading Online Overview

Truffa trading online: come funziona?

Le truffe sul trading online funzionano quasi tutte allo stesso modo. A promuovere queste truffe sul trading online sono di solito dei siti web truffaldini che millantano piattaforme di trading online innovative o sistemi di trading automatico che però in realtà non esistono.

Le truffe del trading online sono spesso promosse anche attraverso i social media o altri canali. I truffatori promettono in genere rendimenti elevati ed utilizzano finte sponsorizzazioni di celebrità e immagini di prodotti di lusso per invogliare le persone ad investire nelle loro truffe. Gli annunci rimandano sempre a siti web dall’aspetto professionale, dove i consumatori vengono convinti a investire, sia attraverso un conto gestito in cui la società effettua operazioni per loro conto, sia operando in prima persona utilizzando la “piattaforma” della società.

Nella maggior parte dei casi questi siti richiedono un investimento iniziale di circa 200 euro, soldi che l’utente non rivedrà mai più. Nei casi più sfortunati, l’utente riceverà anche delle chiamate intimidatorie per convincerlo a versare ulteriore denaro.

Nei casi delle truffe con caratteristiche simili al network marketing, i consumatori riferiscono anche di aver ricevuto inizialmente alcuni rendimenti. Questo avviene per dare l’impressione che il loro trading sia stato un successo e per incoraggiati a versare più denaro ed a presentare un amico o un familiare a investire. Tuttavia, alla fine i rendimenti cessano, il conto del cliente viene sospeso e la presunta “società” sparisce.

La cosa più grave è che molte società truffaldine affermano di avere una sede legale e di essere autorizzate. In realtà questo non è vero e la maggior parte delle società dietro questi siti ha sede in paradisi fiscali.

Come evitare queste truffe sul trading?

Per evitare di cadere in una truffa sul trading online è necessario:

  • Diffidare delle pubblicità online e sui social media che promettono alti rendimenti dagli investimenti online.
  • Prestare attenzione alla struttura del sito. Tutti i siti truffaldini hanno di solito le seguenti caratteristiche: promettono rendimenti impossibili, associano il loro nome a quello di personaggi famosi, pubblicano recensioni fittizie di persone che in realtà non esistono, sul sito non specificano il nome della società o la società specificata ha sede in un paradiso fiscale, non presentano disclaimer sui rischi associati al trading, cambiano spesso dominio, ecc.
  • Diffidare sempre se si viene contattati all’improvviso, se si ricevono pressioni per investire rapidamente o se vengono promessi rendimenti che sembrano troppo belli per essere veri.
  • Fare sempre ulteriori ricerche sul sito che si sta valutando e sulla società con cui si sta pensando di investire.
  • Controllare il registro CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) delle società di intermediazione autorizzate ad operare in Italia. Sul sito della CONSOB troverete anche tutti i siti oscurati o finiti nella sua “black list”. Tuttavia, è bene notare che non tutti gli investimenti sono regolamentati dalle autorità di vigilanza. Ad esempio, i criptoasset non sono regolamentati, perciò se desiderate investire in criptovalute in modo corretto dovete prestare il doppio dell’attenzione alle possibili truffe ed utilizzare solo le piattaforme più affidabili.
  • Verificare che non si tratti di un clone. Spesso i siti truffa fingono di essere una vera società autorizzata dalla CONSOB, chiamata “società clone”. È bene dunque utilizzare sempre i dati di contatto presenti nel Registro della CONSOB e non quelli forniti dal sito truffaldino
  • Controllare l’elenco di avvertenze della CONSOB. Potete utilizzare il sito ufficiale della Commissione per verificare i rischi di una potenziale opportunità di investimento.
  • Verificare se la società è registrata, dove è registrata ed i nomi degli amministratori. Al fine di verificare se altri utenti hanno espresso dubbi, potete anche cercate online il nome della società, i nomi degli amministratori e il prodotto che state considerando. Spesso molte truffe sono mal recensite dai siti web finanziari più onesti.
  • Considerate seriamente la possibilità di ottenere una consulenza o una guida finanziaria indipendente prima di investire. Assicuratevi che qualsiasi società con cui avete a che fare sia regolamentata e non accettate mai consigli di investimento dalla società che vi ha contattato, perché potrebbe far parte della truffa.
  • Non date accesso al vostro dispositivo scaricando un software o un’applicazione da una fonte di cui non vi fidate. I truffatori potrebbero essere in grado di prendere il controllo del vostro dispositivo e di accedere al vostro conto bancario.

Trading online truffa o realtà?

Arrivati a questo punto in molti si staranno facendo la seguente domanda: il trading online è una truffa o una realtà? Il trading online non è assolutamente una truffa ma è un modo legale per investire il proprio denaro. Questo non significa che si otterrà necessariamente un profitto ma che sarà possibile ottenere un potenziale guadagno a fronte di un determinato livello di rischio. Ebbene sì, il trading online comporta dei rischi ed i broker affidabili, a differenza delle truffe, mettono in guardia i loro clienti su questo aspetto.

Se desiderate fare trading online in modo legale, i passai da seguire sono i seguenti:

  1. Studiare su uno dei migliori corsi di trading online.
  2. Fare molta pratica con l’account Demo del broker scelto.
  3. Stabilire la propria propensione al rischio, il proprio budget ed in cosa investire.
  4. Depositare l’importo minimo del broker scelto, che in genere va da 50 a 250 euro.
  5. Iniziare a creare piano piano il proprio portafoglio diversificato.
  6. Rivedere le proprie posizioni nel tempo.

Qui in tabella, trovate quelle che, secondo noi, sono le migliori piattaforme di trading online regolamentate ed autorizzate dalla CONSOB:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma MT5
  • Zero commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Truffa trading online: cosa fare? a chi rivolgersi?

    A chi rivolgersi in caso di truffa trading online? Se siete stati truffati, potete segnalare l’azienda o la truffa in questione contattando la CONSOB al numero 06.8477611 o utilizzando il modulo SIPE sul sito ufficiale. Anche se avete qualche dubbio su di una potenziale truffa, contattate immediatamente la CONSOB.

    Se avete già investito il vostro denaro su di un sito web truffaldino, è molto probabile che i truffatori vi prendano di nuovo di mira o che mandino i vostri dati ad altri criminali. La truffa di trading online successiva potrebbe essere completamente separata oppure collegata alla frode precedente; potrebbe ad esempio riguardare l’offerta di recuperare il vostro denaro o di riacquistare l’investimento dopo il pagamento di una commissione.

    Cosa è possibile fare per recuperare i soldi persi? Se siete stati vittimi di una truffa sul trading online, oltre a contattare la CONSOB, dovrete seguire anche i seguenti passaggi al fine di recuperare il denaro perduto:

    1. Denunciare l’accaduto alla Procura della Repubblica del proprio comune di residenza. Questo al fine di accelerare i tempi più lunghi della Polizia Postale.
    2. Contattare immediatamente la propria banca per bloccare eventualmente la carta o il conto bancario, e per sentire se è possibile ricevere un rimborso nel caso di una truffa sul conto corrente.
    3. Contattare un avvocato esperto di truffe online nel caso in cui siano state investite cifre molto elevate.
    4. Interrompere ogni possibile contatto con gli autori della truffa.

    Una volta effettuata la denuncia, si può solo aspettare che la giustizia faccia il suo corso. In alcuni casi è possibile riottenere il denaro perso mentre nei casi più sfortunati, soprattutto quando la società truffaldina ha sede in un paradiso fiscale, non si rivedrà mai più un centesimo.

    Truffe trading online testimonianze

    Purtroppo, il web è pieno anche di testimonianze di persone che sono state vittime di una truffa sul trading online. Potete trovare testimonianze delle truffe di trading online sui seguenti canali:

    • Articoli online
    • Social
    • YouTube
    • Trustpilot
    • Forum

    Ecco, ad esempio, una testimonianza relativa ad una nota truffa a tema Bitcoin (di cui non faremo il nome):

    “Mi han fregato oggi 250 euro e meno male che ho pagato con carta prepagata che subito dopo ho bloccato; non ho inviato le fotocopie di CI e carta credito che volevano altrimenti mi rubavano anche l’identità; ho loro inviato una email con invito a restituirmi i 250 euro entro 5 gg altrimenti li denuncio e così farò; spero che dopo tante denunce si arrivi a bloccarli, però son stato proprio stupido.”

    Anche la nota redazione delle Le Iene ha dedicato un servizio alle truffe sul trading online ed infatti “truffa trading online le iene” è una delle frasi più digitate sui motori di ricerca. Nonostante il servizio sia stato criticato per diverse imprecisioni, il nocciolo della questione è sempre lo stesso: non bisogna mai affidarsi a sistemi d’investimento non regolamentati e non bisogna mai investire in modo non consapevole.

    Truffa Trading Online

    Conclusioni

    Nel corso di questo articolo abbiamo analizzato come funzionano le truffe a tema trading online, come evitarle e cosa fare nel caso in cui si abbia già investito del denaro. Purtroppo, queste truffe sono molto subdole e chi non ha un’educazione finanziaria di base può facilmente cadere nella trappola.

    Ricordiamo infine che il trading online non è una truffa ma un modo intelligente di massimizzare il proprio denaro, questo però solo a patto di investire in Borsa in modo consapevole e sulle piattaforme autorizzate dalla CONSOB o in possesso di dovuta licenza (CySEC, FCA, ecc.).

    Non esitate a lasciarci nei commenti la vostra esperienza personale nel caso in cui siate già caduti vittima di una truffa sul trading online.

    FAQ

    Come funzionano le truffe sul trading online?

    Le truffe sul trading online funzionano quasi tutte allo stesso modo. A promuovere queste truffe sul trading online sono di solito dei siti web truffaldini che millantano piattaforme di trading online innovative o sistemi di trading automatico però in realtà non esistono.

    Come denunciare una truffa sul trading online?

    È necessario denunciare l’accaduto alla Procura della Repubblica del proprio comune di residenza. Questo al fine di accelerare i tempi più lunghi della Polizia Postale.

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]

    Di Giulia M.

    Laureata in economia aziendale e management con esperienza pluriennale all'interno del settore finanziario.

    Controlla anche

    corsi trading online

    10 Migliori Corsi di Trading Online del 2022

    In questa guida spiegheremo nel dettaglio quali sono i 10 migliori corsi di trading online …

    un commento

    1. Io sono stato truffato dalla truffa Bitcoin Prime, non capisco come faccia quel sito ad essere ancora visibile sul web! Per fortuna ho perso solo 200 euro

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.