Come e Dove investire in vista della pensione?

Al momento di pianificare la pensione, è importante per ogni investitore sapere come investire per raggiungere i propri obiettivi finanziari. Con l’avvicinarsi del tanto atteso ritiro dalla vita lavorativa si riducono l’orizzonte temporale e la propensione al rischio, ragion per cui sarà necessario rivedere la propria asset allocation.

Per asset allocation si intende la diversificazione del proprio fondo pensionistico tra azioni, obbligazioni e liquidità. L’età è un fattore fondamentale nella gestione dell’allocazione, perché più si è anziani e meno rischi di investimento ci si può permettere di correre. Quando ci si avvicina all’età della pensione, la tolleranza al rischio diminuisce drasticamente ed è bene proteggersi dalle brusche oscillazioni del mercato azionario.

Nel corso di questo articolo vedremo come aumentare il patrimonio e raggiungere i propri obiettivi d’investimento in vista dell’età pensionistica. Vi mostreremo nel dettaglio alcune buone pratiche per gestire al meglio l’asset allocation sulle migliori piattaforme di trading online.

Come investire in vista della pensione?

All’avvicinarsi della pensione sarebbe bene rispettare le seguenti “best practices”:

  1. Adattare l’asset allocation in base all’età
  2. Considerare la propria tolleranza al rischio
  3. Non lasciarsi influenzare dall’andamento del mercato

Adattare l’asset allocation in base all’età

Quando l’orizzonte temporale di investimento è breve, le correzioni del mercato sono particolarmente problematiche, sia dal punto di vista emotivo che finanziario. Dal punto di vista emotivo, il livello di stress aumenta perché si pensava di poter utilizzare a breve quel denaro ed ora una parte di esso non c’è più. Molte persone potrebbero addirittura spaventarsi e vendere. Dal punto di vista finanziario, la vendita di azioni al ribasso blocca le perdite ma allo stesso tempo fa rischiare di perdere la potenziale ripresa dell’asset.

Adattare l’asset allocation in base all’età consente di evitare questi problemi. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Se avete meno di 50 anni e state risparmiando per la pensione, potreste considerare di investire massicciamente in azioni. Avete ancora molti anni prima di andare in pensione e potete superare le attuali turbolenze del mercato azionario.
  • Quando raggiungete i 50 anni, considerate di allocare il 60% del vostro portafoglio in azioni e il 40% in obbligazioni. Modificate questi valori in base alla vostra tolleranza al rischio. Se il rischio vi causa preoccupazione, diminuite la percentuale di azioni e aumentate quella di obbligazioni.
  • Una volta in pensione, potreste preferire un’allocazione più conservativa del 50% in azioni e del 50% in obbligazioni. Anche in questo caso, regolate questo rapporto in base alla vostra tolleranza al rischio.
  • Conservate il denaro di cui avrete bisogno entro i prossimi cinque anni in contanti o in obbligazioni con rating di investimento con scadenze variabili.
  • Mantenete il vostro fondo di emergenza interamente in contanti.

Considerare la propria tolleranza al rischio

Potreste aver sentito parlare di linee guida per l’asset allocation basate sull’età, come la Regola del 100 o la Regola del 110. La regola del 100 determina la percentuale di azioni da detenere sottraendo la propria età da 100. Se avete 40 anni, ad esempio, la Regola del 100 consiglia di detenere il 60% del portafoglio in azioni. La Regola del 110 è un’evoluzione della Regola del 100 data dal fatto che le persone vivono generalmente più a lungo. Funziona allo stesso modo, ma si sottrae la propria età da 110 invece che da 100.

Queste regole cercano di determinare l’asset allocation ideale basandosi esclusivamente sull’età. In realtà l’età e il tempo che manca alla pensione non sono gli unici fattori da considerare. L’innata tolleranza al rischio individuale può essere altrettanto importante. In definitiva, avere un portafoglio diversificato dovrebbe garantirvi la massima tranquillità, indipendentemente dall’età.

Se siete in là con l’età, se siete già in pensione o se siete degli investitori esperti in grado di rimanere tranquilli durante i cicli di mercato, allora potreste ance acquistare più azioni. Al contrario, se siete giovani ma ogni correzione dei mercati vi spaventa, potreste anche valutare una ripartizione 50/50 tra azioni e obbligazioni. Non otterrete i massimi rendimenti possibili, ma potrete stare tranquilli.

Non lasciarsi influenzare dall’andamento del mercato

Quando l’economia ha un andamento positivo, si è tentati di credere che il mercato azionario continuerà a salire per sempre. Questa convinzione errata può incoraggiare ad inseguire profitti più elevati detenendo più titoli nel portafoglio.

È bene seguire una strategia di asset allocation pianificata proprio perché non è possibile prevedere il mercato e non è possibile sapere quando arriverà una correzione. Se lasciate che le condizioni di mercato influenzino la vostra asset allocation, significa che non state seguendo una strategia di trading.

Dove investire in vista della pensione?

In vista della pensione, diversificare tra azioni, obbligazioni e liquidità è importante, ma occorre anche diversificare all’interno di queste classi di attività. Ecco alcuni modi per farlo:

  • Azioni: Dovreste valutare di detenere 20 o più azioni singole, investire in fondi comuni di investimento (come i fondi target-date) o ETF. Potete diversificare le vostre partecipazioni azionarie per singola società e per settore di mercato. Le società di servizi, i beni di consumo e le aziende sanitarie tendono ad essere più stabili, mentre i settori tecnologico e finanziario sono più reattivi ai cicli economici. I fondi comuni e gli ETF sono già diversificati, il che li rende un’opzione interessante quando si opera con piccole somme di denaro.
  • Obbligazioni: Diversificate le vostre partecipazioni obbligazionarie investendo in fondi obbligazionari. Oppure, variate le vostre partecipazioni tra scadenze, settori e tipi di obbligazioni. I diversi tipi di obbligazioni disponibili sono principalmente i titoli societari ed i titoli di Stato.
  • Contanti: I contanti non perdono valore come le azioni o le obbligazioni, per cui la diversificazione della liquidità non deve necessariamente essere una priorità. Si potrebbe però diversificare il modo in cui si detengono i contanti al fine di massimizzare la liquidità ed i guadagni da interessi. Per esempio, potreste tenere una parte dei contanti in un conto di risparmio liquido e il resto in un certificato di deposito meno liquido ma con un tasso di interesse più elevato rispetto ad un tipico conto di risparmio.

Se ancora non avete iniziato ad investire, sul broker regolamentato XTB potrete acquistare azioni ed ETF senza commissioni di negoziazione e senza un deposito minimo iniziale. Il broker è testabile tramite conto demo gratuito ed ha un’assistenza clienti molto efficiente:

Clicca qui per iscriverti subito a XTB e accedere alla demo

Pensione

Conclusioni

Nel corso di questo articolo abbiamo visto come e dove investire in vista della pensione. Vi abbiamo fornito alcuni utili suggerimenti ma è bene precisare che non esiste un unico approccio all’asset allocation che risponda perfettamente a tutti gli scenari possibili. Considerate attentamente la vostra tolleranza al rischio e la data in cui andrete in pensione per stabilire un approccio che vada bene per voi.

Piattaforma: xtb
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Come investire in vista della pensione?

    In vista della pensione è sempre bene adattare l’asset allocation in base all’età, considerare la propria tolleranza al rischio e non lasciarsi influenzare dall’andamento del mercato.

    Dove investire prima della pensione?

    In vista della pensione, diversificare tra azioni, obbligazioni e liquidità è importante, ma occorre anche diversificare all’interno di queste classi di attività.

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]

    Controlla anche

    Come investire in ETF: Guida completa per principianti 2022

    Investire in ETF è la cosa migliore che un investitore alle prime armi possa fare. …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.