Commissioni di Trading online: Migliori Broker 2023

Pubblicato: 19 Gennaio 2023 di Giulia M.

Le commissioni di trading sono tutte le tasse che la piattaforma di trading online addebita al trader quando dispone di un account attivo. Le commissioni variano da broker a broker e possono influenzare i vostri rendimenti e la vostra esperienza complessiva.

In generale però, è possibile affermare che i broker online applicano commissioni più vantaggiose rispetto alle banche ed alle SIM.

In questo articolo, vi mostreremo tutte le tipologie di commissioni e vedremo quali sono i migliori broker senza commissioni.

Le commissioni sono di due tipi, le commissioni non di negoziazione comprendono le spese non direttamente connesse alla negoziazione, come le commissioni di deposito/prelievo o le commissioni di inattività.

Le commissioni di negoziazione vengono invece addebitate quando si effettua un’operazione e possono essere evitate se si sceglie un broker con la formula Zero Commissioni.

Per broker senza commissioni intendiamo quindi i broker senza commissioni di negoziazione, questo perché i broker senza commissioni in senso assoluto NON esistono!

Attenzione, il fatto che questi broker non applichino commissioni aggiuntive sulla negoziazione non significa che non ci siano altre tasse associate al conto di trading.

Ad esempio, il broker eToro, non applica commissioni sulla negoziazione delle azioni. Questo significa che non dovrete pagare nessuna maggiorazione, commissione ticket o imposta di bollo.

eToro ha poi una struttura dei costi molto vantaggiosa per i principianti ed un deposito minimo di soli $50.

Clicca qui per iscriverti a eToro e accedere alla Demo

Cosa sono: Costi di negoziazione e Non
🔍 Come vengono applicate: A discrezione del broker
🔍 Sono evitabili? SI
🏆 Migliori Broker: eToro, XTB
🥇 Broker con 0% commissioni: XTB
Commissioni Trading

Migliori Broker per fare trading senza Commissioni

Le commissioni di trading (o di intermediazione) sono le commissioni in denaro che il broker addebita per vari servizi, come abbonamenti premium, piattaforme di trading aggiuntive, acquisto di azioni, ecc.

Alcuni broker fanno pagare anche le tasse inattività, ma in generale, è possibile evitare di pagare queste commissioni annullando l’iscrizione nel momento in cui si smette di investire.

Trovare il broker giusto può fare una differenza enorme nel lungo periodo; questo perché le commissioni sul trading possono seriamente erodere i rendimenti degli investimenti. È dunque importante affidarsi a broker con:

  • Spread piccoli per i prodotti più negoziati
  • Zero Commissioni sulla negoziazione
  • Commissione di prelievo bassa o nulla

Quali sono i Migliori Broker senza commissioni? Ecco le piattaforme per fare trading senza commissioni in Italia:

  1. 🥇eToro: broker senza commissioni di trading su azioni e ETF
  2. 🥈XTB: broker senza commissioni di trading su azioni e ETF
  3. 🥉CAPEX.com: broker senza commissioni fisse sui CFD
  4. 🏅TRADE.com: broker senza commissioni fisse sui CFD
  5. 🏅DEGIRO: broker senza commissioni di trading sugli ETF

Commissioni di trading eToro

Il broker eToro è uno dei più apprezzati al mondo, non a caso conta milioni di iscritti. Questo soprattutto a causa delle commissioni molto vantaggiose per i trader principianti e della possibilità di copiare in maniera automatica i migliori trader della piattaforma.

Sul broker potrete investire in:

  • Azioni
  • Azioni frazionate
  • ETF
  • CFD
  • Criptovalute

Per quanto riguarda la negoziazione di azioni e ETF potrete beneficiare del 0% di commissioni sulla negoziazione, non vengono addebitate commissioni di gestione o di ticket. Anche per i CFD non ci sono commissioni di negoziazione ma pagherete solo uno spread, in generale molto piccolo per gli asset più scambiati. Per quanto riguarda le criptovalute pagherete invece una commissione trasparente dell’1%.

Per quanto riguarda invece le altre commissioni, aprire un account su eToro è gratis!  I prelievi sono soggetti a una commissione bassa di $5 e non ci sono commissioni di liquidazione. Esiste però una tassa di conversione del 0,5% per i depositi in valuta diversa dal dollaro.

Il deposito minimo per operare con eToro è di soli $50 e la piattaforma è testabile tramite account demo gratuito.

Clicca qui per registrarti gratis ad eToro

Commissioni di trading XTB

XTB è uno dei broker più importanti al mondo, soprattutto per quanto riguarda i CFD e il forex. Il broker opera in Italia dal 2013 ed è sempre stato molto apprezzato dai clienti grazie alla sua affidabilità.

Su XTB è possibile investire in:

  • CFD
  • Forex
  • Criptovalute
  • Indici
  • Materie prime
  • ETF

I migliori l’aspetto più interessante di questo broker, tuttavia, è l’assenza di commissioni di trading su azioni ed ETF. Per i CFD non ci sono commissioni fisse ma solo uno spread che parte da 0,1 pip.

Il deposito per aprire un conto con XTB parte da 10 euro ed è possibile utilizzare la piattaforma tramite un conto demo gratuito.

Anche in questo caso non ci sono commissioni di gestione, ma solo una piccola commissione per i prelievi di 5 euro. Non ci sono nemmeno commissioni di liquidazione o di inattività del conto.

XTB è quindi uno dei migliori broker per investire senza commissioni e con costi contenuti.

Clicca qui per registrarti gratis sul broker XTB.

Commissioni di trading CAPEX.com

CAPEX.com è un broker con metatrader giovane ma molto promettente che opera nel settore del trading online dal 2017. La società ha sede a Cipro e offre i suoi servizi in tutto il mondo, anche in Italia.

Su CAPEX.com è possibile fare trading su CFD, Forex, Criptovalute e molto altro. Tuttavia l’aspetto più interessante di questo broker è l’assenza di commissioni fisse sui CFD.

Pagherete solo uno spread molto ristretto, a partire da 0 pips sugli asset più scambiati. Per le criptovalute è prevista una piccola commissione dell’1%.

Il deposito per aprire un conto con CAPEX.com parte da solo 100 dollari e potete utilizzare la piattaforma tramite un conto demo gratuito. Inoltre il broker non applica alcuna commissione di gestione o di inattività. I prelievi sono soggetti a una commissione di 5 dollari.

CAPEX.com è quindi uno dei migliori broker per investire senza commissioni e a basso costo anche su Metatrader 4 e 5.

Clicca qui per registrarti gratis su Capex.com

Commissioni di trading TRADE.com

TRADE.com è un broker noto e affidabile, soprattutto per i CFD, il forex e le criptovalute. L’azienda opera nel settore del trading online dal 2010 e oggi offre i suoi servizi in oltre 170 Paesi del mondo.

Su TRADE.com è possibile fare trading di CFD, Forex, criptovalute , azioni e molto altro ancora sia da desktop che dall’ app di trading Trade.com.

Tuttavia, l’aspetto più interessante di questo broker è l’assenza di commissioni fisse sui CFD. Si paga solo uno spread molto ristretto che parte da 0 pips sugli asset più scambiati, mentre per le criptovalute è prevista una piccola commissione dell’1%.

Il deposito per aprire un conto con TRADE.com parte da solo 100 euro, e potete utilizzare la piattaforma tramite un conto demo gratuito.

Il broker non applica alcuna commissione di gestione o di inattività. I prelievi sono soggetti a una commissione di 5 dollari.

Clicca qui per registrarti gratis su Trade.com

Commissioni di trading DEGIRO

Degiro è un broker online olandese che opera nel settore del trading online dal 2013. La società è molto popolare in Europa e oggi offre i suoi servizi in 18 Paesi del mondo, tra cui l’Italia.

Su DEGIRO è possibile negoziare azioni, ETF, obbligazioni e molto altro. Tuttavia, l’aspetto più interessante di questo il punto di forza del broker è l’assenza di commissioni fisse su azioni ed ETF

Per i CFD non ci sono commissioni fisse ma solo uno spread che parte da 0,1 pip.

Il deposito per aprire un conto con DEGIRO parte da soli 0.01 euro, purtroppo non è possibile utilizzare la piattaforma tramite un conto demo gratuito, il che la rende adatta principalmente a chi sa già muoversi sul mercato reale.

Commissioni Trading Online: Elenco completo

Ecco qui un elenco completo di tutte le commissioni che potreste trovare associate al vostro account di trading:

Commissioni di negoziazione

Le commissioni sono di solito basate sul volume negoziato o, in alternativa, addebitate come una tassa forfettaria per operazione. In generale, le commissioni di negoziazione applicate dai broker online sono molto più basse di quelle applicate dalle banche.

Nei mercati europei, la commissione è basata solitamente sul volume della negoziazione., se acquisti 100 azioni Meta (FB) a 40 € a testa e il costo è dello 0,1% del volume, pagherai una commissione di 4 €. Questo vale solo per le operazioni “buy”,se si vende ci sarà un’altra commissione. Ci sono poi alcuni broker che potrebbero avere un costo minimo per ogni negoziazione.

Fortunatamente molti broker offrono la formula Zero Commissioni sulla negoziazione di azioni, ETF, crypto, CFD ed altri asset.Le commissioni di negoziazione nulle sono particolarmente utili ai principianti che generalmente negoziano volumi relativamente bassi, come l’acquisto di azioni per meno di 500 euro ad operazione.

A tal proposito, uno dei migliori broker che non applica commissioni di negoziazione è eToro. Non ci saranno dunque: maggiorazioni, commissioni ticket, imposte di bollo o commissioni di gestione. Su eToro potrete inoltre copiare i migliori trader senza costi aggiuntivi ed investire a commissioni mediamente basse in ETF, CFD e criptovalute.

Clicca qui per iscriverti gratis a eToro

Spread

Lo spread è la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita, ovvero il prezzo “bid” ed “ask”.

Se fate un acquisto ed una vendita esattamente nello stesso istante, genererete una perdita denominata”costo di spread”.Per esempio, diciamo che il prezzo di vendita delle azioni Apple (AAPL) è di 150 dollari e il prezzo di acquisto è di 151 dollari.Se comprate una parte a $151 e la vendete immediatamente a $150, perderete $1;questo è il costo di spread.

Più ampio è lo spread, maggiore è il costo.Per i nomi più grandi, come Amazon, Microsoft, ecc. il costo di spread potrebbe facilmente essere solo dell’1% per azione.

Molti dei migliori broker azioni, utilizzano gli spread di mercato per la maggior parte delle attività.Ciò significa che usano il prezzo bid ed ask, e non incorporano le loro commissioni negli spread. Questo significa che pagherete lo spread di mercato e le commissioni di negoziazione aggiunte, è il metodo considerato come più trasparente.

I broker CFD, invece, mostrano gli spread con le tasse già incluse in essi.Questo di solito si traduce in uno spread più ampio rispetto al “vero” spread di mercato.Sul lato positivo, questi broker di solito non applicano commissioni di negoziazione e sono molto apprezzati dai principianti.<

Tasso di finanziamento

Un tasso di finanziamento, o commissione overnight, viene addebitato quando si detiene una posizione di leva finanziaria per più di un giorno. La leva è uno strumento che amplifica guadagni/perdite e che di solito viene utilizzato nel trading CFD e Forex.

Una posizione di leva significa che si prende in prestito denaro dal broker per la negoziazione.Per questo denaro preso in prestito, è necessario pagare gli interessi, questo è dunque il tasso di finanziamento.

In generale è un costo evitabile, dato che le operazioni Forex e CFD avvengono generalmente in giornata.

Tasso di margine

“Trading su margine” significa fondamentalmente che si prende in prestito denaro dal broker per la negoziazione.

Il tasso di margine del broker può differire ampiamente. Se avete intenzione di fare margin trading è importante scegliere un broker che non applichi commissioni superiori all’1-2%.

Commissione sui prelievi

La commissione sui prelievi è la commissione che il trader paga tutte le volte che desidera ritirare denaro dal suo conto di trading. Solitamente queste commissioni vanno da 0 a 20 euro circa.

Ci sono broker che non applicano questa commissione e broker che invece la applicano solo per determinate tipologie di prelievo. In generale è consigliato non ritirare denaro troppo spesso ma ritirarlo solo al raggiungimento di una certa somma.

Commissione di inattività

La commissione di inattività è la commissione che il trader paga se non utilizza il conto di trading per un determinato periodo di tempo, come ad esempio 6 mesi o un anno.

Questo è un costo evitabile, in quanto vi basterà annullare l’iscrizione se vedete che non state utilizzando il vostro account di trading o in alternativa eseguire una piccola operazione.

Commissione di conversione

Una tassa di conversione valuta viene addebitata quando la transazione richiede una conversione di valuta.Una conversione di valuta può verificarsi quando si negozia in una valuta diversa da quella di deposito/prelievo.

La maggior parte dei broker applica una tassa di conversione, questo perché negozierete in dollari USD ma depositerete e preleverete in euro.

Le commissioni di conversione sono un fattore molto importante da considerare soprattutto per chi esegue molte operazioni, dato che in quel caso peserebbero molto.

Costo commissioni di trading 2023

Il costo delle commissioni di trading può variare notevolmente da broker a broker. Alcuni broker possono addebitare una commissione fissa per ogni operazione, mentre altri possono addebitare una commissione variabile in base alla quantità di denaro scambiato.

I broker online hanno solitamente commissioni più basse rispetto ai broker di tipo Bancario. Eccone un riepilogo:

Broker: Commissioni di negoziazione: Struttura dei costi generale:
eToro 0% su azioni, ETF e CFD ⭐⭐⭐⭐⭐
XTB 0% su azioni, ETF e CFD ⭐⭐⭐⭐⭐
CAPEX.com 0% su CFD ⭐⭐⭐⭐
TRADE.com 0% su CFD ⭐⭐⭐⭐
DEGIRO 0% su ETF ⭐⭐⭐⭐⭐

*Potete trovare i dati sempre aggiornati sul sito ufficiale di ogni broker

Invece la commissione media applicata dai broker bancari è di circa 10 dollari per operazione. Ecco le commissioni di alcune delle piattaforme bancarie più utilizzate in Italia:

Commissioni trading Intesa san Paolo

Per il trading azionario online, il costo delle commissioni si Intesa San Paolo è di 10 euro per operazione con un minimo di 2,50 euro per ordine.

Inoltre sono previsti oneri aggiuntivi per servizi diversi, come 0,10 euro per le quotazioni in tempo reale e 1 euro per gli ordini di mercato al di fuori dell’orario di contrattazione.

Commissioni di trading Fineco

Il costo del trading azionario con Fineco è di 9,95 euro per operazione, con un minimo di 4,95 euro per ordine.

Sono previste commissioni aggiuntive per diversi servizi, come 0,10 euro per le quotazioni in tempo reale e 1,50 euro per gli ordini di mercato al di fuori dell’orario di negoziazione.

Commissioni di trading Bper

Il costo delle commissioni con BPER è di 9,95 euro per operazione, con un minimo di 4,95 euro per ordine.

Sono inoltre previsti costi per vari servizi, come 0,10 euro per le quotazioni in tempo reale e 1,50 euro per gli ordini di mercato al di fuori dell’orario di negoziazione.

Commissioni di trading Unicredit

Il costo del trading azionario con Unicredit è di 9,95 euro per operazione, con un minimo di 4,95 euro per ordine.

Sono inoltre previsti costi per vari servizi, come 0,10 euro per le quotazioni in tempo reale e 1,50 euro per gli ordini di mercato al di fuori dell’orario di negoziazione.

Commissioni di trading MPS

Il costo del trading azionario con MPS è di 9,95 euro per operazione, con un minimo di 4,95 euro per ordine.

Sono inoltre previste commissioni per vari servizi, come 0,10 euro per le quotazioni in tempo reale e 1,50 euro per gli ordini di mercato al di fuori dell’orario di negoziazione.

Commissioni di trading WeBank

Il costo del trading azionario con WeBank è di 9,95 euro per operazione, con un minimo di 4,95 euro per ordine.

Sono inoltre previste commissioni per vari servizi, come 0,10 euro per le quotazioni in tempo reale e 1,50 euro per gli ordini di mercato al di fuori dell’orario di negoziazione.

Il confronto tra le commissioni di trading non lascia adito a dubbi. I migliori broker online per il trading azionario offrono commissioni decisamente più basse, un servizio clienti di alta qualità e una serie di risorse per aiutarvi a fare operazioni informate quasi sempre gratuite.

Come pagare le Tasse sul Trading Online

Quello che tutti i trader devono sapere è che a fine anno vanno sempre dichiarate plusvalenze e minusvalenze nella Dichiarazione dei Redditi, le plusvalenze verranno poi tassate secondo la normativa vigente (aliquota 26%).

La maggior parte dei broker online più vantaggiosi non opera secondo il regime amministrativo ma secondo quello dichiarativo, questo significa che i vostri guadagni non vengono tassati in automatico ma che dovrete rivolgervi al vostro commercialista di fiducia. Molti broker consentono però di scaricare il modulo da portare al commercialista.

Sconsigliamo l’utilizzo dei broker sostituto d’imposta, in quanto è comunque più conveniente utilizzare i broker con le commissioni e gli spread più bassi.

Conclusioni

Nel corso del nostro articolo abbiamo visto le principali commissioni associate al trading online. Abbiamo visto che le commissioni si dividono in “di negoziazione” e “di non negoziazione”.

Ad oggi, esistono molti broker online che non applicano commissioni di negoziazione. Questi broker generalmente sono molto vantaggiosi per i trader principianti, mentre i trader professionisti spesso preferiscono i broker senza la formula Zero Commissioni.

Nell’articolo vi abbiamo mostrato alcune delle migliori piattaforme di trading online con commissioni nel complesso basse, tra cui eToro e XTB. Sul sito ufficiale dei broker troverete nel dettaglio tutte le commissioni applicate.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Azione Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

     

    FAQ

    Cosa sono le commissioni di trading?

    Le commissioni di trading sono tutte le tasse che la piattaforma di trading online addebita al trader quando dispone di un account attivo. Le commissioni variano da broker a broker e possono influenzare i vostri rendimenti e la vostra esperienza complessiva.

    Quali sono i migliori broker senza commissioni?

    Uno dei migliori broker senza commissioni di negoziazione è eToro. I broker con la formula Zero Commissioni sono particolarmente adatti ai trader principianti.

    Click to rate this post!
    [Total: 1 Average: 5]

    Controlla anche

    corsi trading online gratuiti

    Migliori 10 Corsi di Trading Online del 2023

    Pubblicato: 2 Febbraio 2023 di InfoIn questa guida vedremo nel dettaglio quali sono i 10 …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *