Azioni da comprare in recessione: ecco i settori più performanti

Siete alla ricerca delle migliori azioni da comprare in recessione? In questo articolo, vedremo i settori che prosperano durante le recessioni ed i migliori titoli da aggiungere al vostro portafoglio.

Di solito, l’economia segue un andamento prevedibile, anche se irregolare, noto come ciclo economico. I periodi di espansione possono durare anni prima di raggiungere un picco, a cui segue poi un periodo di contrazione (recessione), prima che l’economia entri in una fase discendente antecedente alla prossima espansione.

I periodi di recessione possono essere terribili per gli investitori, soprattutto per coloro senza un portafolgio ben bilanciato. Le correzioni del mercato azionario e i mercati “bear” si verificano spesso durante la fase di contrazione dell’economia. Le azioni cicliche, ossia le società che operano in settori molto sensibili al ciclo economico, sono spesso le più colpite durante una recessione.

Tuttavia, alcuni settori del mercato azionario sono relativamente immuni agli alti e bassi del ciclo economico. Offrono agli investitori titoli in qualche modo “a prova di recessione”, che possono essere detenuti in caso di turbolenze economiche.

Sul broker eToro, troverete tutti questi titoli che vi mostreremo e potrete acquistarli senza commissioni di negoziazione. Il broker ha un deposito minimo di soli $50 e consente anche di acquistare azioni frazionate o CFD azionari.

Clicca qui per iscriverti subito a eToro

Migliori azioni da comprare in recessione

Le migliori azioni da comprare in recessione sono quelle appartenenti ai seguenti settori:

  • Azioni Healthcare
  • Azioni Utility
  • Azioni Beni di consumo
  • Azioni Retail

Tutti questi settori hanno una domanda piuttosto costante in tutte le condizioni di mercato, ragion per cui sono ottimi nei periodi di recessione. Vediamo ora le singole aziende in cui investire in caso di recessione o guerra.

Azioni Healthcare

Le azioni healthcare tendono a performare bene anche nei periodi di recessione del mercato. Questo perché le persone non possono rinviare la maggior parte delle spese sanitarie.

Ecco qui le migliori azioni del settore healthcare da acquistare in recessione:

  • Johnson & Johnson (NYSE:JNJ): L’iconica azienda sanitaria produce prodotti per la cura della persona famosi in tutto il mondo, oltre a dispositivi medici e prodotti farmaceutici. Questi prodotti beneficiano di una domanda stabile durante tutto il ciclo economico.
  • CVS Health (NYSE:CVS): Questa azienda sanitaria gestisce una catena di farmacie leader negli Stati Uniti, amministra un programma di agevolazioni per le farmacie su larga scala e fornisce assicurazioni sanitarie a molte persone. La domanda per i suoi servizi rimane relativamente stabile anche quando l’economia vacilla.
  • Pfizer (NYSE:PFE): Insieme ai suoi partner, Pfizer produce alcuni dei farmaci e dei vaccini più venduti al mondo, che coprono un’ampia gamma di problemi medici. Le persone hanno bisogno di accedere a questi prodotti salvavita, a prescindere dall’andamento dell’economia.
  • UnitedHealth Group (NYSE:UNH): Questa azienda sanitaria diversificata offre un’ampia gamma di prodotti e servizi. Tra questi figurano servizi sanitari basati su informazioni e tecnologia, assicurazioni sanitarie e servizi previdenziali di cui i cittadini hanno bisogno in tempi di crisi economica.
  • Walgreens Boots Alliance (NASDAQ:WBA): Il leader mondiale delle farmacie al dettaglio beneficia di una domanda relativamente costante per i prodotti venduti nei suoi negozi.

Clicca qui per comprare queste azioni su eToro

Azioni Utility

Anche quando le aziende chiudono e le persone perdono il lavoro, la domanda di elettricità, acqua, raccolta dei rifiuti e gas naturale rimane relativamente stabile. I servizi di pubblica utilità e le società simili generano utili ragionevolmente costanti durante le recessioni.

Ecco alcuni esempi di aziende di tipo utility:

  • NextEra Energy (NYSE:NEE): L’azienda possiede una grande azienda utility focalizzata sulla Florida e un’azienda leader nelle risorse energetiche che produce energia rinnovabile, trasporta gas naturale e trasmette elettricità. Le sue attività generano ricavi stabili garantiti da tariffe regolamentate dal governo e da contratti a lungo termine a tasso fisso.
  • American Water Works (NYSE:AWK): La principale società di servizi idrici e di acque reflue degli Stati Uniti produce utili costanti sostenuti da tariffe regolamentate dallo Stato. Di conseguenza, tende a generare entrate molto stabili.
  • Brookfield Infrastructure (NYSE:BIP): Questa società di infrastrutture diversificata a livello globale possiede servizi di pubblica utilità, oleodotti, linee elettriche, centri dati, torri cellulari e una serie di altri beni infrastrutturali. Le sue attività generano flussi di cassa garantiti da contratto o regolamentati dallo Stato che rimangono stabili anche in caso di recessione.
  • Waste Management (NYSE:WM): Questa società di raccolta e riciclaggio dei rifiuti ha generalmente flussi di entrate costanti, poiché la domanda dei suoi servizi non diminuisce molto durante le recessioni.
  • Williams Companies (NYSE:WMB): il gigante delle infrastrutture per il gas naturale gestisce gasdotti di importanza critica che trasportano gas ed altre materie prime energetiche dai bacini di produzione ai centri di mercato. Le attività di Williams generano flussi di cassa stabili sostenuti da contratti a lungo termine o da tariffe regolamentate dallo Stato.

Clicca qui per comprare queste azioni su eToro

Azioni Beni di consumo

Le persone hanno bisogno di mangiare anche quando l’economia è in crisi, ragion per cui le azioni sui beni di consumo performano bene anche nei momenti di crisi.

In recessione, i consumatori tendono a spostare le loro abitudini alimentari dai ristoranti alla propria casa. Di conseguenza, i negozi di alimentari e i produttori di alimenti confezionati tendono a essere molto resistenti alla recessione. Allo stesso modo, anche altri beni di prima necessità, come i prodotti per la casa e per la persona, tendono a registrare una domanda stabile durante le recessioni.

Ecco alcuni ottimi esempi di aziende resistenti alla recessione che producono o vendono beni di prima necessità:

  • PepsiCo (NASDAQ:PEP): Pepsi produce diversi marchi noti, come Pepsi, Tropicana, Quaker Oats, e Aquafina, che si trovano sugli scaffali dei negozi di alimentari. Le vendite di PepsiCo tendono a rimanere relativamente stabili nei periodi di difficoltà, il che la pone in una posizione di forza per superare una recessione.
  • Procter & Gamble (NYSE:PG): L’azienda di prodotti per la casa e la persona vende marchi noti come Pampers, Downy, Tide, Charmin, Gillette, Head & Shoulders, Dawn e Crest. I suoi marchi di prodotti di consumo rimangono richiesti anche durante le recessioni.
  • Kroger (NYSE:KR): I negozi di alimentari come Kroger, uno dei maggiori supermercati degli Stati Uniti per fatturato, tendono a trarre vantaggio dalle recessioni perché i consumatori cucinano più spesso a casa.
  • General Mills (NYSE:GIS): L’azienda leader nella produzione di prodotti alimentari confezionati possiede marchi amatissimi come Cheerios, Nature Valley, Blue Buffalo, Häagen-Dazs, Pillsbury, Betty Crocker, Yoplait e Annie’s. I suoi marchi non passano mai di moda. Al contrario, la domanda tende a crescere quando le persone spostano la loro spesa alimentare dai ristoranti al consumo domestico.
  • Tyson Foods (NYSE:TSN): Una delle più grandi aziende alimentari del mondo focalizzate sulle proteine, il portafoglio di marchi di Tyson comprende Jimmy Dean, Hillshire Farm, Ball Park ed altri. La domanda per i suoi prodotti tende a rimanere costante a prescindere da ciò che accade nell’economia generale.

Clicca qui per comprare queste azioni su eToro

Azioni Retail

I consumatori tendono a spendere denaro con molta attenzione durante le recessioni, o quando c’è inflazione alta, iniziano ad acquistare articoli a basso prezzo ed eliminano le spese opzionali. Al contrario, spendono di più nei negozi di articoli per l’infanzia, nei negozi di articoli per la casa, nei discount e nei negozi di ricambi auto.

Ecco alcuni esempi di aziende retail che tipicamente beneficiano delle recessioni:

  • Walmart (NYSE:WMT): La principale catena di negozi di alimentari e grandi magazzini discount degli Stati Uniti tende a trarre vantaggio dalle recessioni, poiché un maggior numero di consumatori acquista i suoi articoli a prezzi sempre bassi per risparmiare.
  • Home Depot (NYSE:HD): Il principale rivenditore di articoli per la casa degli Stati Uniti trae vantaggio dalle recessioni perché spinge i consumatori ad affrontare più progetti fai-da-te per risparmiare.
  • Dollar General (NYSE:DG): I consumatori attenti ai costi che spostano la loro spesa su articoli scontati acquistano spesso da questo rivenditore a basso prezzo.
  • Costco (NASDAQ:COST): L’operatore di magazzini per soli soci permette ai clienti di risparmiare acquistando prodotti all’ingrosso.
  • Dollar Tree (NASDAQ:DLTR): L’operatore leader di negozi di varietà a prezzi scontati che includono i marchi Dollar Tree e Family Dollar trae vantaggio dal fatto che i clienti sono sempre più attenti ai costi.

Clicca qui per comprare queste azioni su eToro

Come comprare queste azioni?

Potete investire nelle azioni da comprare in recessione sui migliori broker azioni senza commissioni di negoziazione; scelta più conveniente che investire tramite banca o SIM. Per investire nelle azioni da comprare in recessione sul broker regolamentato eToro dovrete semplicemente:

  1. Registrarvi gratuitamente al broker: Clicca qui per registrarti gratis ad eToro
  2. Fare eventualmente pratica con il conto demo gratuito e illimitato
  3. Depositare l’importo minimo di $50 tramite carta di credito/debito, bonifico o eWallet
  4. Cercare le azioni che volete comprare nella barra di ricerca
  5. Cliccare su “Compra” senza attivare la LEVA, in modo da investire nelle azioni vere e proprie e non nei CFD
Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Se invece siete interessati ad investire al ribasso ed a speculare in giornata quando il mercato è in crisi, sul broker eToro troverete anche i CFD delle azioni che vi abbiamo mostrato.

    Se invece siete interessati alle azioni della nostra classifica ma preferite investire in modo passivo, potrete comunque partecipare all’investimento copiando in maniera automatica i migliori trader della piattaforma (Copy Trading).

    Broker alternativi a eToro:

    Perché comprare azioni resistenti alle recessioni?

    Negli ultimi anni, i titoli più caldi sono stati quelli dei settori della tecnologia e delle comunicazioni. Per molti investitori è stato facile costruire un portafoglio orientato verso questi settori in crescita, acquistando titoli legati a megatrend come il 5G, i servizi di streaming, il cloud computing, i social media ed il Metaverso.

    Purtroppo, questi settori non sono immuni da una recessione. Un rallentamento dell’economia potrebbe indurre le aziende a ridurre le spese in conto capitale, il che potrebbe indurle a tagliare i costosi aggiornamenti al 5G o al cloud computing. Durante le recessioni, inoltre, le aziende tendono a ridurre la pubblicità e questo danneggia i settori ad-driven come i social media e alcuni servizi di streaming. Come già osservato, i consumatori tendono a eliminare i costi aggiuntivi durante le recessioni, il che può influire sui servizi di streaming e su altre opzioni di intrattenimento.

    Per questo motivo è importante diversificare il portafoglio per resistere meglio a una recessione, aggiungendo alcuni titoli defensive o anticiclici dei settori che vi abbiamo mostrato. Ciò può aiutare il portafoglio a smorzare alcuni dei potenziali impatti negativi di una recessione.

    TOP Azioni in recessione

    Conclusioni

    Non c’è dubbio che i portafogli diversificati resistono meglio alle recessioni. Le recessioni sono inevitabili e, per questo motivo, gli investitori dovrebbero costruire portafogli realmente diversificati per far fronte alle flessioni. La chiave per creare un portafoglio diversificato non consiste nel detenere diversi titoli, ma nell’investire in società di diversi settori del mercato azionario, compresi quelli che resistono alla recessione.

    Un portafoglio diversificato dovrebbe includere un buon mix di azioni blue-chip finanziariamente solide e in grado di resistere a una recessione. Le azioni blue-chip sono interessanti per gli investitori durante le recessioni perché di solito pagano i dividendi, offrendo loro un rendimento tangibile sotto forma di reddito. Le azioni blue-chip dei settori resistenti alla recessione tendono a essere particolarmente stabili, il che può contribuire ad attenuare il colpo di un crollo del mercato o di una recessione.

    Clicca qui per iniziare a investire con eToro

    FAQ

    Quali sono le azioni da comprare in recessione?

    Le migliori azioni da comprare in recessione sono quelle appartenenti ai seguenti settori: healthcare, utility, beni di consumo e retail.

    Come investire durante una recessione?

    Soprattutto in recessione, è importante avere un portafoglio diversificato contenente azioni di diversi settori, compresi quelli che performano meglio nei momenti di crisi.

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]

    Di Giulia M.

    Laureata in economia aziendale e management con esperienza pluriennale all'interno del settore finanziario.

    Controlla anche

    Come comprare azioni Tesla

    Comprare Azioni Tesla oggi: Guida e Previsioni 2022

    🚗🔌🔋 Comprare azioni Tesla (NASDAQ:TSLA): Guida completa all’acquisto, con prezzo in tempo reale e rating …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.