Scalping Trading: cos’è, strategie e migliori tecniche

Pubblicato: 29 Dicembre 2022 di Giancarla

Lo scalping è una forma di day trading che consiste nello sfruttare le piccole variazioni di prezzo in un breve periodo di tempo e trasformarle in margini di profitto.

Gli scalper in genere comprano basso e vendono quando raggiungono un certo punto di prezzo elevato, con l’obiettivo di ottenere profitti entro un’ora o meno.

Per farlo al meglio e utilizzano anche indicatori tecnici, come le medie mobili, per determinare la direzione del titolo e i suoi movimenti di prezzo.

Per avere successo nello scalping trading, è quindi fondamentale avere una comprensione del mercato azionario e dei suoi rischi, ma anche essere in grado di riconoscere i modelli per trarre rapidamente vantaggio da piccoli movimenti di prezzo.

Gli scalper dovrebbero anche avere un portafoglio che contenga titoli di diversi settori, in modo da diversificare i loro investimenti. ed infine scegliere una piattaforma di trading che permetta di operare in modo rapido ed affidabile.

Una delle più rapide ed accessibili è la metatrader di LiquidityX che da accesso ad eBook di trading per iniziare ad imparare la teoria, un conto demo dove iniziare a fare scalping senza rischiare il proprio denaro e i Segnali di trading gratuito per conoscere in tempo reale le possibili opportunità.

Clicca qui per accedere gratis e fare scalping su LiquidityX

👨‍💻  Tipologia di Trading: Scalping Trading
⏰  Timeframe: Pochi minuti o secondi
🎯  Obiettivo: Tanti piccoli movimenti di prezzo
📈  Mercati: Azioni – Forex – Crypto – Opzioni e altri mercati
⭐️  Livello: Trader con esperienza

Che cos’è lo scalping?

Lo scalping è una strategia di trading ad alta frequenza che consente ai trader di capitalizzare sui piccoli movimenti di prezzo del mercato. Questo comporta l’apertura e la chiusura di operazioni in un periodo di tempo molto breve, in genere nell’ordine dei secondi o dei minuti.

Ciò che rende lo scalping una delle strategie di trading più popolari è la sua possibilità di produrre profitti anche significativi in un lasso di tempo relativamente breve.

Tuttavia può anche essere molto rischioso, poiché la strategia si basa molto su punti di entrata e uscita tempestivi e su una conoscenza approfondita di alcuni argomenti, quali:

  • tendenze di mercato
  • analisi tecnica e relativi indicatori
  • gestione del rischio.

Questo significa che gli scalper devono avere una profonda conoscenza del mercato ed essere in grado di analizzare e interpretare efficacemente i dati ricevuti per prendere decisioni di trading informate.

Come funziona lo scalping e in cosa consiste la sua tecnica

Lo scalping è un tentativo di capitalizzare su piccoli movimenti di prezzo che di solito si verificano in pochi secondi o minuti. Ciò significa che gli scalper cercano di aprire e chiudere le operazioni il più rapidamente possibile.

Tipicamente per identificare le tendenze a breve termine del mercato e capitalizzarle rapidamente gli scalper utilizzano indicatori tecnici, come le medie mobili e i ritracciamenti di Fibonacci, per determinare la direzione del titolo e i suoi movimenti di prezzo.

Ciò comporta l’acquisto di un’azione al suo punto di prezzo più basso e la vendita della stessa al rialzo quando raggiungono un certo punto di prezzo elevato, oppure la vendita allo scoperto di titoli quando il prezzo è in calo.

Quindi aprono più posizioni con potenziali profitti di breve periodo, cercando di capitalizzare questi piccoli ma numerosi movimenti di prezzo.

Per massimizzare i profitti ed allo stesso tempo ridurre al minimo le perdite è fondamentale che gli scalper creino un portafoglio bilanciato che contenga titoli di diversi settori per diversificare i loro investimenti.

Le migliori tecniche di scalping

Tutte le migliori tecniche di scalping includono alcuni passaggi fondamentali:

  1. Riconoscere le tendenze del mercato e fare trading di conseguenza – gli scalper devono essere in grado di identificare le tendenze a breve termine dei mercati e capitalizzarle
  2. Stabilire un obiettivo di prezzo per ogni operazione – gli scalper devono stabilire i propri punti di entrata e di uscita per ogni operazione prima di entrare nei mercati
  3. Avere un portafoglio di azioni di diversi settori: gli scalper devono diversificare i loro investimenti
  4. Scegliere una piattaforma di trading affidabile: gli scalper devono scegliere una piattaforma di trading che consenta loro di effettuare operazioni in modo rapido e affidabile
  5. Utilizzare indicatori tecnici – gli scalper utilizzano indicatori tecnici, come le medie mobili e il ritracciamenti  di Fibonacci per determinare la direzione del titolo e i suoi movimenti di prezzo
  6. Gestire il rischio: gli investitori devono mantenere una stretta politica di stop-loss per limitare le perdite se il mercato si muove contro di loro
  7. Utilizzare strategie di scalping: gli scalper utilizzano strategie al fine di massimizzare i profitti nel più breve tempo possibile

Se eseguito correttamente, lo scalping può essere una strategia molto redditizia ma resta comunque una tipologia di trading ad alto rischio.

Per questo motivo, se si decide di adottarla è essenziale mantenere politiche di gestione del rischio rigorose, avere un acuto senso del tempo e una buona conoscenza dell’analisi tecnica per scegliere i giusti punti di entrata e di uscita.

Combinando però lo scalping con altre strategie, i trader hanno la possibilità di controllare meglio il rischio e ridurre al minimo le perdite.

Migliori strategie di Scalping

Esistono molte strategie di scalping che i trader possono utilizzare per sfruttare i piccoli movimenti di prezzo. Ecco un riepilogo delle più popolari ed utilizzate:

  1. Strategia di “Scalp-and-hold” – è la tecnica di scalping più popolare e prevede l’apertura e la chiusura di posizioni in pochi secondi o minuti, con l’obiettivo di generare profitti piccoli ma consistenti.
  2.  Gap scalping – gli scalper utilizzano questa strategia di gap trading per sfruttare i gap di prezzo acquistando quando il titolo è inferiore alla chiusura precedente e vendendo quando è superiore alla chiusura precedente.
  3. Pullback scalping – gli scalper utilizzano questa strategia di trend trading per individuare i titoli in tendenza e capitalizzare il temporaneo ritracciamento dei prezzi.
  4. Scalping dei prezzi – gli scalper utilizzano questa strategia per identificare i titoli che presentano un ampio spread tra il prezzo di domanda e di offerta, il che consente loro di sfruttare la differenza per ottenere potenziali profitti.
  5. Momentum scalping – gli scalper utilizzano questa strategia di scalping per sfruttare il momentum, identificando i titoli che stanno aumentando di prezzo e andando long o short in base alla direzione della tendenza.

È importante comprendere le caratteristiche ed i rischi associati a ciascuna strategia al fine di utilizzare la più adatta al mercato in cui si opera ed alle specifiche circostanze.

Scalping Trading

Come applicare lo scalping ai diversi mercati

lo scalping può essere applicato a qualsiasi tipo di mercato finanziario, dalle azioni e opzioni al Forex e ai bitcoin. Lo scalper deve però comprendere le particolarità di ciascun mercato per poter sviluppare una strategia di investimento più adatta e prestare attenzione a specifici fattori:

  • Scalping sulle azioni: nel mercato azionario, gli scalper devono essere consapevoli dello spread (che è la differenza tra i prezzi di acquisto e di vendita), anticipare i movimenti di prezzo a breve termine e di avere la capacità di eseguire rapidamente le operazioni.
  • Scalping di opzioni: gli scalper devono avere un’ottima comprensione della volatilità ed essere in grado di identificare i giusti prezzi di esercizio
  • Scalping Forex: gli scalper devono conoscere la liquidità dei mercati Forex per assicurarsi che possono entrare e uscire rapidamente dalle operazioni. Inoltre devono conoscere i fondamentali macroeconomici e gli strumenti di analisi tecnica come le medie mobili, i ritracciamenti di Fibonacci e i pivot point
  • Scalping Crypto: gli scalper che fanno trading di bitcoin e criptovalute devono considerare vari fattori come le commissioni di cambio o lo slippage quando effettuano le loro operazioni

Vantaggi e svantaggi dello Scalping

Come ogni altra strategia di trading anche lo scalping ha i suoi pro e i suoi contro.

I vantaggi includono:

  • Basso requisito di capitale: gli scalper non hanno bisogno di utilizzare grandi quantità di capitale per le loro operazioni
  • Trading a breve termine: gli scalper possono approfittare dei movimenti del mercato senza doversi preoccupare dei lunghi periodi di tempo
  • Bassa esposizione al rischio: gli scalper non hanno bisogno di detenere grandi posizioni, quindi il rischio di perdite è ridotto al minimo

Tuttavia, lo scalping comporta anche alcuni svantaggi. Questi includono:

  • Trading ad alta frequenza: gli scalper devono essere in grado di prendere decisioni rapide ed eseguire operazioni in pochi secondi o minuti
  • Emotivamente drenante: lo scalping richiede un’intensa concentrazione e può essere mentalmente ed emotivamente estenuante
  • Basso potenziale di profitto: gli scalper tendono a realizzare piccoli profitti, che possono accumularsi nel tempo, ma non sono redditizi come altre strategie di trading

In conclusione

Lo Scalping Trading è una forma di day trading che coinvolge sfruttare le piccole variazioni di prezzo in un breve periodo di tempo e trarre profitto quando il titolo raggiunge un certo punto di prezzo elevato.

Gli scalper devono conoscere bene il mercato azionario, impostare gli stop loss e utilizzare gli indicatori tecnici e le notizie per prevedere i movimenti dei prezzi.

Seguire le migliori tecniche è quindi la base per realizzare una strategia di scalping trading di successo ma è altrettanto importante tener conto di altri fattori quali: conoscenza, disciplina e capacità di agire rapidamente.

Per padroneggiare queste competenze, il primo passo è affidarsi ad una piattaforma di trading come LiquidityX che da accesso ad una Metatrader 4 intuitiva ed affidabile che permetta di gestire gli ordini in maniera rapida ed efficiente.

LiquidityX dispone inoltre di una formazione completa pensata per i principianti, un conto demo gratuito dove esercitarsi e sperimentare insicurezza e segnali di trading affidabili e gratuiti per ottenere notifiche in tempo reale sulle migliori opportunità di trading.

Clicca qui per accedere gratis alla Metatrader LiquidityX

 

FAQ

Che cos’è lo scalping?

Lo scalping è una forma di day trading che consiste nell’approfittare di piccole variazioni di prezzo in un breve periodo di tempo e trarre profitto quando il titolo raggiunge un certo punto di prezzo elevato. È noto anche come scalping trading, scalper trading, o scalping.

Qual è la migliore strategia di scalping?

La migliore strategia di scalping dipende dal vostro stile di trading e dai vostri obiettivi, ma in genere gli scalper cercano di ottenere piccoli profitti da operazioni multiple in un breve periodo di tempo, sfruttando i movimenti del mercato senza dover mantenere grandi posizioni per lunghi periodi di tempo.

Come si fa scalping?

I trader utilizzano indicatori tecnici e notizie per prevedere i movimenti dei prezzi, impostare gli stop loss e utilizzare piattaforme come Metatrader 4 per effettuare rapidamente gli ordini.

Come iniziare a fare Scalping?

Per iniziare a fare scalping, è necessario innanzitutto comprendere il mercato azionario e disporre di un piano di trading, il primo passo è quindi la formazione. È anche importante avere disciplina e capacità di agire rapidamente. Per fare pratica è ideale un conto demo e segnali di trading affidabili per ricevere notifiche in tempo reale sui mercati azionari.

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]
Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Controlla anche

corsi trading online gratuiti

Migliori 10 Corsi di Trading Online del 2023

Pubblicato: 2 Febbraio 2023 di InfoIn questa guida vedremo nel dettaglio quali sono i 10 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *