Non-Fungible Tokens (NFT): Guida completa per principianti

Le criptovalute sono aumentate enormemente di popolarità negli ultimi anni, ma questi asset digitali sono molto di più di una semplice speculazione. La Blockchain, la tecnologia di registro digitale che consente alle criptovalute di esistere, ha un utilizzo reale. I non-fungible token (NFT) ne sono un esempio.

Gli NFT sono token basati su una blockchain che rappresentano la proprietà di un bene digitale, come un’opera d’arte, un testo o un video. Ad esempio, l’amministratore delegato di Twitter, Jack Dorsey ha venduto il primo tweet pubblicato per 2,9 milioni di dollari tramite un NFT.

Sembra una sciocchezza? Forse. Ma la questione sugli NFT è più complessa di quanto sembri. In questo articolo vedremo nel dettaglio cosa sono questi token non fungibili, come funzionano e soprattutto dove comprarli.

Intanto vi anticipiamo che per comprare NFT è necessario possedere delle criptovalute, generalmente Ethereum (ETH). Sul broker eToro, per esempio, potrete acquistare Ethereum in modo molto semplice ed utilizzare la crypto per comprare NFT su di un marketplace come OpenSea. Vi spiegheremo ogni passaggio nel dettaglio ma intanto se volete potete provare eToro in Demo.

Clicca qui per accedere alla Demo di eToro

Cos’è un NFT: Bene digitale unico
🔍 Esempi: Immagini, video, testi
🛒 Dove comprarli: Marketplace NFT
🥇 Migliore marketplace NFT: OpenSea
💰 NFT più costosi: Everydays: the first 5000 Days di Beeple
NFT Overview

NFT: Cosa sono?

I token non fungibili non sono vere e proprie criptovalute come il Bitcoin (BTC). Le criptovalute utilizzano la blockchain per la sua capacità di tracciare le transazioni finanziarie tra le parti e sono state concepite come un tipo di valuta digitale da utilizzare su Internet e in un mondo digital-first.

Anche gli NFT sono costruiti su una blockchain, ma vengono utilizzati per garantire la proprietà di un bene digitale. Si pensi a un certificato come un titolo di proprietà di un’auto o di un immobile che attesti il proprietario legale di un’auto o di una casa, con la differenza che un NFT è una prova di proprietà in forma digitale. La maggior parte degli NFT si basa sulla rete blockchain di Ethereum (ETH).

Un NFT è un bene digitale unico che non è direttamente sostituibile con un altro bene digitale (da qui il termine “non fungibile”). Anche molti beni fisici sono non fungibili. I beni immobili, ad esempio, non sono fungibili perché ogni pezzo di proprietà è unico rispetto agli altri.

Un token “fungibile”, invece, è un token sostituibile con un altro identico. L’Ether è il token fungibile che viene scambiato sulla rete Ethereum, il che significa che un Ether è identico a un altro. Lo stesso vale per il Bitcoin. Un Bitcoin può essere scambiato con un altro Bitcoin perché hanno lo stesso valore. Anche le valute fisiche funzionano in questo modo. Una banconota fisica da 10 euro è uguale a un’altra banconota da 10 euro, e quindi sono “fungibili”. Ma ogni NFT è unico; non ne esiste un altro esattamente uguale, quindi non è fungibile, ovvero non può sostituirne un altro.

Il codice viene scritto in questo token digitale e registrato utilizzando la rete blockchain su cui si basa (di solito su Ethereum) per dimostrare un elenco di proprietà storiche e il proprietario attuale di un bene digitale unico.

NFT Esempio: un NFT può rappresentare qualsiasi creazione digitale – arte, musica, video, testo, ecc.

NFT: Come funzionano?

Come vengono utilizzati esattamente gli NFT? Per le collezioni d’arte digitale, ad esempio. Nel marzo 2021, un NFT che rappresenta un’immagine, “Everydays: The First 5,000 Days” dell’artista Beeple è stato venduto all’asta da Christie’s per 69 milioni di dollari. L’acquirente dell’NFT è ora proprietario dell’arte digitale ad esso collegata. I creatori digitali Larva Labs hanno messo all’asta i singoli personaggi di CryptoPunks nel 2017; alcuni NFT valgono ora milioni di dollari.

Questi sono solo alcuni esempi estremi di aumento del valore degli NFT. Per le funzionalità comuni, tuttavia, gli artisti possono utilizzare gli NFT per vendere le loro creazioni a collezionisti e altri creatori digitali. Il proprietario o il creatore di un NFT può anche riscuotere royalties per la copia o l’uso online dell’opera. Gli NFT sono promettenti come strumento per far rispettare le leggi sul copyright e sui marchi digitali.

Anche i casi di utilizzo nel mondo reale sono numerosi. Nike possiede un brevetto sugli NFT per autenticare le scarpe da ginnastica come oggetti unici, e a al di fuori del settore del collezionismo, gli NFT potrebbero avere un valore pratico e quotidiano. Ricordate la già citata titolazione di beni fisici come automobili o immobili? I token basati sulla blockchain potrebbero essere utilizzati per garantire la proprietà di beni fisici ed eliminare i costosi intermediari che tradizionalmente gestiscono i servizi di titolazione e la relativa documentazione legale. Tuttavia, è ancora presto per gli NFT, quindi nei prossimi anni potrebbero emergere altre idee e nuovi sviluppi.

Se desiderate saperne di più su questa tecnologia innovativa potreste considerare di accedere ad un corso criptovalute con focus sugli NFT.

Come e Dove comprare NFT?

Come anticipato per comprare NFT vi serviranno delle criptovalute, nella maggior parte dei casi avrete bisogno di possedere Ethereum (ETH). Non dovrete necessariamente acquistare un interno Ether ma potrete anche acquistare frazioni di Ether dal prezzo inferiore al suo valore unitario.

In questo paragrafo vedremo come comprare NFT sul marketplace OpenSea con l’ausilio del broker eToro e del wallet MetaMask, avrete bisogno solo di circa 50 euro, un mezzo di pagamento (carta di credito/debito, eWallet, ecc.) ed un documento di identità valido. I passi da seguire saranno i seguenti:

  1. Comprare Ethereum su eToro
  2. Scaricare MetaMask
  3. Inviare Ethereum a MetaMask
  4. Connettersi a un marketplace di NFT
  5. Comprare l’NFT

Comprare Ethereum su eToro

Per comprare Ethereum sul broker eToro dovrete completare il processo di registrazione del broker (è davvero semplicissimo), depositare l’importo minimo di $50 o la cifra che preferite investire, cercare Ethereum nella barra di ricerca del broker, scegliere quanto investirci e convalidare l’operazione.

Clicca qui per iscriverti a eToro

Dopo aver acquistato gli Ethereum, è necessario trasferirli nel proprio portafolgio eToro. Per farlo, cliccate sul pulsante “Portafoglio” del vostro conto eToro, selezionate la criptovaluta Ethereum e premete “Trasferisci al portafoglio”.

N.B. Se siete interessati ad uno specifico NFT, assicuratevi di acquistare una quantità di Ethereum tale da avere un controvalore sufficiente a coprire il costo delle commissioni di rete. Il prezzo della transazione può aumentare e diminuire in modo significativo a seconda dei livelli di attività della blockchain.

Scaricare MetaMask

Metamask è un wallet di criptovalute che funge da porta d’accesso all’ecosistema di finanza decentralizzata (DeFi) e NFT gestito tramite Ethereum. È disponibile sia come componente aggiuntivo per i browser Firefox e Google Chrome sia come applicazione per dispositivi mobili iOS e Android.

A prescindere dal fatto che si decida di utilizzare la versione mobile o desktop, è necessario scaricare l’app da MetaMask.io, creare un portafoglio, impostare una password e salvare la frase per il recupero delle credenziali.

N.B.: è possibile utilizzare la frase segreta per recuperare l’accesso al proprio portafoglio MetaMask se si dimentica la password. Questa frase determina il proprietario di tutto ciò che si trova all’interno del portafoglio, quindi conservatela in un luogo sicuro dove non possiate perderla o dove qualcuno possa rubarla.

Inviare Ethereum a MetaMask

Adesso potete inviare Ethereum al vostro nuovo portafoglio MetaMask.

Innanzitutto, aprite il portafoglio di eToro e premete “Invia” sotto Ethereum. Successivamente, aprite MetaMask, copiate l’indirizzo del vostro nuovo portafoglio e incollatelo nel campo dell’indirizzo di eToro. Da lì, è possibile indicare la quantità di Ethereum da trasferire, prima di premere nuovamente “Invia”.

In base al livello di traffico sulla rete Ethereum, la transazione potrebbe impiegare da pochi minuti a più di un’ora.

Connettersi a un marketplace di NFT

Dopo che i vostri Ethereum sono arrivati su MetaMask, tutto ciò che dovete fare è collegarvi a una piattaforma NFT. Questo articolo tratta la piattaforma NFT più grande e famosa al mondo, ovvero OpenSea.

Per prima cosa, premete l’icona del portafoglio, situata nell’angolo superiore destro della pagina principale di OpenSea, e scegliete MetaMask. Vi verrà richiesto di collegare il vostro portafoglio.

Dopo aver effettuato il collegamento, si può iniziare ad esplorare! Su OpenSea è possibile scegliere tra una vastissima gamma di avatar da collezione e creazioni artistiche, con prezzi che vanno da pochi centesimi a centinaia di migliaia di dollari.

La maggioranza delle piattaforme di token non fungibili, tra cui Rarible, presenta lo stesso sistema di collegamento dei portafogli di OpenSea. Altre, come SuperRare, richiedono invece agli utenti di creare un profilo prima del collegamento.

Comprare l’NFT

Dopo aver individuato l’NFT che vi interessa, in genere potete scegliere tra due opzioni: “Acquista ora” o “Fai un’offerta”. In altri termini, avrete la possibilità di comprare immediatamente il token non fungibile al prezzo specificato, oppure di fare un’offerta.

  • Acquista ora
    Premete il pulsante “Acquista ora” per verificare i dettagli dell’acquisto, quindi andate alla cassa e controllate le gas fees. Infine, cliccate su “Conferma” per acquistare il vostro NFT.
  • Fai un’offerta
    Premete il pulsante “Fai un’offerta”, verificate i dettagli e inserite la vostra offerta per l’NFT. Ora è necessario convertire il proprio ETH in WETH, prima di confermare la transazione.
NFT

Come creare un NFT?

Sui marketplace NFT è possibile non solo comprare token non fungibili ma anche crearli e venderli. La maggior parte dei token non fungibili è costruita su Ethereum, ma molti di questi token utilizzano una blockchain diversa o sono stati costruiti su di una piattaforma NFT proprietaria. Di conseguenza, esistono innumerevoli token non fungibili individuali che rappresentano opere d’arte, video, contenuti di videogiochi, musica e altro ancora. Man mano che un maggior numero di artisti e creatori si avvale degli NFT per proteggere e monetizzare il proprio lavoro, questo numero è destinato ad aumentare nel tempo.

In questo articolo non ci concentreremo sulla creazione di token non fungibili in quanto non la riteniamo un’attività adatta all’investitore medio ma sui marketplace, come Opensea, potete trovare maggiori informazioni a riguardo.

Perché gli NFT sono importanti?

Oltre a rappresentare un modo per gli artisti digitali e altri creatori di monetizzare il proprio lavoro, gli NFT sono immaginati come l’evoluzione dell’investimento e del collezionismo d’arte, e come parte di una nuova classe di investimento in criptovalute. Poiché un token non fungibile è unico, c’è sempre una piccola possibilità che una collezione di token non fungibili possa aumentare di valore (come le opere d’arte digitali di Beeple). Se siete collezionisti d’arte, gli NFT sono facili da comprare e vendere su un mercato online come OpenSea. Anche alcune tra le migliori app per criptovalute sul mercato si sono aperte al mercato dei token non fungibili.

Tuttavia, per l’investitore medio, gli NFT rappresentano una classe di investimento altamente speculativa che probabilmente andrebbe evitata. I token non fungibili non acquistano valore grazie alla loro utilità, ma si basano sul valore dei media che rappresentano (arte digitale, video, musica, ecc.). Attribuire un valore a qualcosa come l’arte è incredibilmente difficile e soggettivo, a differenza della valutazione di un’azione, che rappresenta una quota di proprietà in un’azienda e un diritto sui profitti futuri generati dall’azienda.

Investimenti alternativi

Gli investitori che desiderano comunque avere un’esposizione indiretta agli NFT potrebbero prendere in considerazione l’aggiunta di un po’ di Ethereum (ETH) al loro portafoglio, dato che la maggior parte dei token non fungibili utilizza la blockchain della rete Ethereum.

Anche la crypto Ether è un investimento altamente speculativo, ma meno volatile rispetto al mercato dei token non fungibili, anche se potrebbe aumentare di valore se l’uso della rete Ethereum aumentasse nel tempo. È importante notare che non c’è un limite al numero di token di Ether che possono esistere, ma una recente modifica al modo in cui le transazioni vengono convalidate, passando dalla proof of work alla proof of stake, dovrebbe far diminuire l’offerta di Ethereum nel tempo.

Ricordiamo che è possibile investire in criptovalute, o in frazioni di criptovaluta, sul broker eToro con un deposito minimo di soli $50. Sul broker potrete inoltre copiare i migliori investitori ed acquistare azioni, ETF, CFD e portafogli d’investimento. Nell’offerta del broker troverete anche azioni legate alle criptovalute e portafogli a tema crypto, DeFi, ecc.

Clicca qui per comprare Ethereum su eToro

Tuttavia, i token non fungibili potrebbero rappresentare un importante sviluppo tecnologico. In una nuova era digitale che confonde i confini tra il mondo fisico e quello virtuale (il così detto Metaverso), un nuovo modo di tracciare la proprietà e la distribuzione online degli asset digitali sarà sempre più importante. Questi token basati sulla blockchain potrebbero anche interrompere gli intermediari finanziari e ridurre i costi di acquisto e vendita di beni di grande valore, come automobili e immobili. Questo non significa necessariamente che si debba investire in NFT altamente speculativi, ma, per lo meno, vale la pena tenere d’occhio il loro sviluppo.

Conclusioni

Nel corso dell’articolo abbiamo visto nel dettaglio cosa sono gli NFT, come funzionano e dove comprarli. Questi asset digitali sono una novità caratterizzata da un elevato livello di rischio ed incertezza; non è possibile fare previsioni a riguardo ma occorre attendere gli sviluppi futuri del settore.

L’investitore medio dovrebbe preferire investimenti più sicuri e stare alla larga dai token non fungibili mentre i più propensi al rischio potrebbero prendere in considerazioni di investire una piccola quota del budget in token non fungibili, o magari semplicemente di investire in Bitcoin o Ethereum.

Questa opzione d’investimento è intrinsecamente rischiosa e dovrebbe essere considerata un investimento speculativo. I criptoasset non sono regolamentati in nessun Paese dell’UE, né nel Regno Unito. Non esistono tutele per i consumatori. Come regola generale, è consigliabile non investire mai più di quanto si è disposti a perdere.

FAQ

Cosa sono gli NFT?

Un NFT (non-fungible token) è un bene digitale unico che non è direttamente sostituibile con un altro bene digitale (da qui il termine “non fungibile”).

Dove comprare NFT?

È possibile comprarli sui marketplace NFT, il più noto è OpenSea.

Come comprare NFT?

Per comprare NFT è possibile seguire i seguenti passaggi: 1. Comprare Ethereum su eToro 2. Scaricare MetaMask 3. Inviare Ethereum a MetaMask 4. Connettersi a un marketplace di NFT 5. Comprare l’NFT

Come creare un NFT?

Per creare un NFT è necessario utilizzare un marketplace come OpenSea.

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Controlla anche

migliori app trading criptovalute

Migliori app per criptovalute: Guida completa alle applicazioni

Le criptovalute sono diventate molto più accessibili per l’investitore medio dopo la loro recente ascesa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.