Dove investire in caso di Recessione o Guerra

Pubblicato: 5 Dicembre 2022 di Giulia M.

Vi state chiedendo dove investire in caso di recessione o guerra? Ecco una guida completa per affrontare i ribassi di mercato nel modo giusto.

Con il termine recessione ci si riferisce a un periodo di calo del PIL sostenuto per due o più trimestri consecutivi.

Il 2022 è stato un anno caratterizzato da una profonda recessione per il mercato generale a causa della guerra in Ucraina e dell’aumento drastico dell’inflazione.

Le recessioni però non riguardano solo la scarsa crescita economica. Spesso sono accompagnate da altre caratteristiche: perdita diffusa di posti di lavoro, diminuzione delle offerte di lavoro disponibili e maggiori aiuti da parte del governo (si pensi ad esempio al reddito di cittadinanza ed all’aumento dei sussidi di disoccupazione).

Tenendo presente tutto ciò, è normale chiedersi se iniziare ad investire o fare trading online durante un periodo di recessione sia una buona idea o meno.

Se desiderate saperne di più a riguardo e mettervi alla prova, sul broker eToro, potrete investire al ribasso con i CFD e copiare le operazioni dei migliori trader durante un periodo di recessione grazie al Copy Trading, il tutto con un deposito minimo di soli $50. 

Clicca qui per iscriverti subito a eToro e accedere alla demo.

Recessione economica

Come investire durante una recessione? È sicuro?

Durante una recessione, il valore delle azioni spesso diminuisce. In teoria, questa è una cattiva notizia per un portafoglio azionario già esistente, ma vendere i titoli posseduti senza diversificare e bilanciare significa non bloccare le perdite legate alla recessione. 

Inoltre, i valori azionari più bassi offrono una solida opportunità di investire a costi relativamente bassi. Pertanto, investire durante una recessione può essere una buona idea, ma solo nelle seguenti circostanze:

  • Avete molti risparmi di emergenza. Dovreste sempre puntare ad avere in banca una somma di denaro sufficiente a coprire almeno da tre a sei mesi di spese di sostentamento. Se siete arrivati a questo punto e avete del denaro extra a disposizione, potete sentirvi liberi di investirlo. In caso contrario, assicuratevi di costruire prima un solido fondo di emergenza.
  • Non pensate di toccare il vostro portafoglio nel medio periodo. Investire durante una recessione non è per i deboli di cuore. Potreste pensare di aver comprato al ribasso, per poi vedere il valore del vostro portafoglio ridursi pochi giorni dopo. Il modo migliore per evitare le perdite in una recessione, e per uscirne vincenti, è adottare un approccio a lungo termine agli investimenti. Investite dunque solo se pensate di lasciare il vostro denaro in pace per almeno sette anni.
  • Non controllerete ossessivamente il vostro portafoglio. Quando l’economia sta andando male ed i mercati azionari sono molto movimentati, potreste essere più inclini a collegarvi ogni giorno al vostro conto di intermediazione per verificare l’andamento del vostro portafoglio. Se però volete investire durante una recessione, non potete farlo. Più controllate i vostri investimenti, più è probabile che vi facciate prendere dal panico. E quando ci si fa prendere dal panico, si rischia di prendere decisioni avventate, come quella di vendere i titoli con scarso rendimento, che costringono a bloccare le perdite.
  • Siete investitori intraday più propensi al rischio. Se siete investitori di breve periodo più propensi al rischio, potreste valutare di investire durante una recessione attraverso contratti derivati, come ad esempio i CFD, tramite cui è possibile scommettere in giornata sull’andamento ribassista di un asset sottostante (azioni, valute, ecc.). 

Può essere un’ottima idea investire durante una recessione, ma solo se si è in una posizione finanziaria sufficientemente solida per farlo e solo se si ha il giusto atteggiamento/approccio.

Non dovreste mai compromettere la vostra sicurezza finanziaria a breve termine per un guadagno a lungo termine. Ricordate che se state soffrendo finanziariamente, non c’è da vergognarsi di perdere delle opportunità.

Concentratevi invece sul pagamento delle bollette e sulla vostra salute mentale. Potrete sempre aumentare i vostri investimenti in un momento successivo della vita, quando il vostro lavoro sarà più sicuro, i vostri guadagni stabili e la vostra mente più serena.

I risultati effettivi degli investimenti nelle recessioni

Gli investitori a lungo termine che hanno investito denaro durante una recessione hanno ottenuto buoni risultati nel tempo. Esaminando i dati di tre recenti recessioni precedenti alla pandemia COVID-19 si potrebbe rimanere sorpresi dai risultati a lungo termine, anche se il tempismo degli investitori non è stato perfetto:

  • La Grande Recessione del 2007-2009.
  • La recessione del 2001 alimentata dal crollo delle dot-com e dagli attentati dell’11 settembre.
  • La recessione del 1990-91 che seguì una lunga espansione economica negli anni ’80.

Se si investe nel momento di minimo del mercato durante una recessione, è probabile che si ottengano buoni risultati nel tempo, ma una cosa che gli investitori dovrebbero capire è che cercare di anticipare il mercato è quasi sempre una battaglia persa. Non esiste una sfera di cristallo che possa dirvi quando il mercato toccherà il fondo. In altre parole, non riuscirete quasi mai ad investire nel momento assolutamente perfetto ed in realtà non sarebbe nemmeno necessario.

Anche se aveste investito in un fondo indicizzato S&P 500 nel momento peggiore possibile, come ad esempio nel 2007 durante il picco del mercato prima dell’inizio della crisi finanziaria, avreste comunque ottenuto un rendimento annualizzato dell’8,4% nei 13 anni successivi.

Se aveste comprato ai massimi prima della recessione del 1990-91, avreste ottenuto un rendimento annualizzato del 9,8% nei quasi 30 anni successivi.

Considerate cosa significa. Se aveste investito 10.000 euro in un fondo indicizzato S&P 500 standard nel momento peggiore possibile, durante la recessione del 1990-91, il vostro investimento sarebbe cresciuto fino a raggiungere un valore di oltre 150.000 euro oggi, supponendo che i dividendi siano stati reinvestiti lungo il percorso.

Sul broker regolamentato XTB, ad esempio, potete investire in ETF dello S&P 500 senza un deposito minimo e senza commissioni di negoziazione.

econdo i migliori analisti, investire una modesta cifra mensile in un ETF dello S&P500 è un ottimo modo per iniziare con il trading online. Sul broker troverete poi anche le migliori azioni da comprare in recessione e i CFD.

Clicca qui per iscriverti a XTB e accedere alla demo gratuita

Dove investire in caso di guerra o recessione?

Dove investire in caso di recessione o guerra? In caso di recessione o guerra, e non solo, è sempre bene avere un portafoglio diversificato e ben bilanciato, contenente vari tipi di azioni, ETF sicuri, ed altri asset come l’oro.

Nell’ultimo paragrafo abbiamo accennato ai fondi indicizzati, che possono essere un ottimo modo per investire durante una recessione.

Acquistando i fondi indicizzati, in particolare quelli dello S&P 500, si scommette sul successo a lungo termine delle imprese statunitensi. Per lunghi periodi di tempo, questa è stata una scommessa piuttosto solida.

Tuttavia, comprendiamo perfettamente che molti lettori preferiscono investire in azioni singole. La migliore strategia d’investimento in qualsiasi contesto è quella di trovare buone aziende e di mantenerle finché rimangono tali, ma questa attenzione alla qualità è particolarmente importante in un periodo di recessione.

Ad esempio, durante la pandemia di COVID-19 e la successiva crisi, le aziende dei settori interessati che avevano bilanci più solidi all’inizio della crisi erano avvantaggiate rispetto a quelle che non li avevano.

Le aziende con la flessibilità finanziaria necessaria per sopravvivere a una lunga crisi hanno iniziato a sembrare eccellenti opportunità di investimento a lungo termine, mentre le aziende con attività altrimenti buone ma con scarsa liquidità sono state tra i titoli più colpiti, e alcune non sono sopravvissute.

In una recessione, il modo in cui si investe può essere importante quanto gli investimenti. Durante le recessioni, le azioni tendono ad essere piuttosto volatili, come può testimoniare chiunque sia stato coinvolto nel mercato durante la crisi finanziaria del 2008-2009.

Piuttosto che tentare di prevedere il mercato, investite in modo incrementale nelle migliori azioni da comprare. Conosciuta come “piano di accumulo del capitale“, questa strategia consiste nell’investire importi in euro uguali a determinati intervalli di tempo, anziché acquistare tutto in una volta.

In questo modo, se i prezzi continuano a scendere, potete approfittarne e comprare di più. E se i prezzi iniziano a salire, si finisce per acquistare più azioni a prezzi più bassi e meno azioni quando i propri titoli preferiti iniziano a diventare più costosi.

Quali azioni comprare in recessione? Una recessione può essere un ottimo momento per acquistare le azioni di aziende di prim’ordine, come le azioni Amazon, a prezzi vantaggiosi.

Su XTB, potrete investire in azioni senza commissioni di negoziazione su di una piattaforma intuitiva e semplice da utilizzare.

Clicca qui per iscriverti ora a XTB

In cosa non investire durante una recessione

Una recessione è un buon momento per evitare di speculare, soprattutto sui titoli che hanno subito le peggiori batoste.

Le aziende più deboli spesso falliscono durante le recessioni e, anche se i titoli che sono scesi dell’80%, del 90% o anche di più possono sembrare un affare, di solito sono a buon mercato per un motivo.

Ricordate: un’azienda in crisi a un prezzo eccellente è pur sempre un’azienda in crisi.

Detto questo, la cosa più importante non è necessariamente capire in cosa non investire, ma quali comportamenti evitare. In particolare:

  • Non cercate di anticipare il mercato. Come già accennato in precedenza, cercare di prevedere il mercato è una battaglia persa. Non sarebbe stato fantastico se aveste investito il più possibile nel marzo del 2009, quando lo S&P 500 era ai livelli più bassi della crisi finanziaria? Certo, ma sarebbe fantastico anche conoscere in anticipo i numeri della lotteria. Nessuno sa quando il mercato toccherà il fondo, quindi investite in azioni o fondi che volete tenere per anni, anche se il mercato continua a scendere nel breve periodo.
  • Non cercate di fare day trading se non siete propensi al rischio. Oggi è più facile che mai iniziare a fare Day trading di azioni, grazie alle operazioni a zero commissioni e alle migliori app di trading di facile utilizzo. Se volete giocare con una piccola somma di denaro che siete disposti a perdere, va bene, ma l’investimento a lungo termine è un percorso di investimento molto più sicuro.
  • Non vendete solo perché le vostre azioni sono scese. Infine, ma non certo per importanza, una cosa estremamente importante da evitare durante le recessioni è il “panic selling” quando le azioni scendono. È nella natura umana evitare le situazioni di volatilità: quando il mercato azionario è in caduta libera, potreste essere tentati di vendere “prima che le cose peggiorino”. Non cedete alle vostre emozioni. L’obiettivo dell’investimento è comprare basso e vendere alto, ma il panic selling è l’esatto contrario.

Dove investire in caso di recessione: Osservazioni finali

In conclusione, durante le recessioni o quando c’è inflazione alta è importante mantenere la rotta e non lasciarsi prendere dal panico.

Nei periodi di turbolenza è un po’ più importante concentrarsi sulle azioni value, ma in linea di massima si dovrebbe affrontare l’investimento in una fase di recessione nello stesso modo in cui lo si farebbe in qualsiasi altro momento.

Acquistate società o ETF di alta qualità e manteneteli fino a quando non torneranno a performare bene.

Qui di seguito potete trovare una lista dei nostri broker preferiti, tutti testabili tramite conto demo gratuito:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Dove investire in caso di guerra o recessione?

    In caso di recessione o guerra, e non solo, è sempre bene avere un portafoglio diversificato e ben bilanciato, contenente varie tipologie di titoli, ETF sicuri, ed altri asset come l’oro.

    Come investire in caso di recessione?

    Può essere un’ottima idea investire durante una recessione, ma solo se si è in una posizione finanziaria sufficientemente solida per farlo e solo se si ha il giusto atteggiamento/approccio. Non dovreste mai compromettere la vostra sicurezza finanziaria a breve termine per un guadagno a lungo termine.

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]

    Controlla anche

    day trading

    Day Trading: Cos’è e come iniziare a fare trading giornaliero

    Pubblicato: Dicembre 5, 2022 di GiancarlaIl day trading è una strategia di trading molto diffusa …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *