Comprare Bitcoin in banca: Guida completa 2022

Con l’aumento di popolarità delle criptovalute, ed il conseguente dilagare degli exchange, sempre più persone si stanno domandando se ci sia anche la possibilità di comprare Bitcoin in banca. Bitcoin (BTC) è la criptovaluta più famosa al mondo nonché quella con il valore maggiore, non sorprende dunque che sia anche la più desiderata.

In attesa che Bitcoin sia accessibile per l’acquisto in qualsiasi banca italiana, molti investitori, in particolare i principianti, sono curiosi di sapere come possono acquistare BTC in totale sicurezza e senza il rischio di incappare in una delle tante truffe che circolano online. In realtà, esistono già alcuni istituti di credito all’avanguardia che hanno reso possibile l’acquisto di Bitcoin in banca ed in questo articolo vedremo quali sono.

Occorre però premettere che gli istituti finanziari non sono il canale più conveniente e rapido per acquistare criptovalute. Anche gli exchange centralizzati e le piattaforme di trading online regolamentate hanno elevati standard di sicurezza ma sono più accessibili ed economici rispetto alle banche.

Per esempio, sul broker regolamentato eToro potrete comprare frazioni di Bitcoin, o altre criptovalute, a partire da un deposito minimo di circa 50 euro. La piattaforma ha lo stesso livello di sicurezza delle piattaforme di trading delle banche ma ha commissioni più vantaggiose ed altri innumerevoli vantaggi che vi mostreremo nel corso della nostra guida, intanto se lo desiderate potete provare eToro gratuitamente:

Clicca qui per accedere al conto demo di eToro

Come fare: Aprendo un conto corrente
🏦 Dove: Banca Sella, Banca Generali
👍Livello di sicurezza: Elevato
💰Commissioni: Alte
🥇Migliore alternativa: eToro
Comprare Bitcoin in banca

Comprare Bitcoin in banca conviene?

Molti investitori desiderano comprare Bitcoin in banca perché pensano che sia più sicuro rispetto all’acquisto tramite le piattaforme per criptovalute tradizionali.

Sfortunatamente, anche se esistono piattaforme regolamentate che offrono la possibilità di acquistare Bitcoin e molte altre criptovalute in modo onesto e professionale, visto che sono approvate dalle autorità di regolamentazione finanziaria come la CONOSB, online ci sono anche molti tentativi di truffa a tema Bitcoin. Molte offerte apparentemente allettanti su Internet nascono in realtà per ingannare i principianti, motivo per cui molti utenti sono alla continua ricerca di soluzioni legali e sicure, come quelle spesso fornite dalle banche.

Anche se le banche convenzionali non consentono attualmente di investire in criptovalute, anzi sono sempre state fermamente contrarie alle valute digitali, la banca continua a rappresentare l’opzione di investimento meno pericolosa per i neofiti. Tuttavia, sembra che la situazione stia cambiando e molte banche lungimiranti sembrano pronte ad aprirsi al mondo delle criptovalute.

Nonostante gli elevati standard di sicurezza, comprare Bitcoin in banca non è però conveniente dal punto di vista delle commissioni, richiede l’apertura di un conto corrente presso quell’istituto bancario e spesso richiede anche un investimento elevato.

Le piattaforme di trading regolamentate, come la nota eToro, consentono invece di acquistare criptovalute con la stessa sicurezza offerta dalle banche ma a condizioni molto più vantaggiose. Non dovrete aprire nessun conto corrente, troverete commissioni migliori e potrete iniziare anche con soli 50 euro.

Clicca qui per provare subito eToro

Come comprare Bitcoin in banca?

Per comprare Bitcoin in banca è necessario aprire un conto corrente presso una banca che disponga di una piattaforma di trading online integrata all’Home Banking e che consenta l’acquisto di Bitcoin. Aprendo un conto bancario potrete poi comprare Bitcoin tramite bonifico bancario o carta di credito/debito.

Il mercato delle criptovalute è in continua espansione e, mentre in passato molte istituzioni avevano fermamente rifiutato le valute virtuali, ora sembrano essere più aperte all’idea di fare affari all’interno di questo settore. La strada per l’integrazione del Bitcoin è ancora lunga per le banche più tradizionali, come Intesa Sanpaolo, UniCredit e Banco BPM, ma anch’esse già consentono ai loro correntisti di negoziare criptovalute su altre piattaforme e non limitano più i loro conti correnti per comportamenti ritenuti discutibili.

Come anticipato, investire in Bitcoin tramite la banca non è il metodo più economico e diretto. Dovrete recarvi in filiale per aprire un conto corrente e non vi verranno offerte commissioni vantaggiose come quelle che potreste trovare sulle migliori app per criptovalute. Se però siete convinti di voler acquistare Bitcoin tramite un istituto bancario, nel prossimo paragrafo vi mostreremo le banche che offrono già questa possibilità.

Dove comprare Bitcoin in banca?

Al momento, è possibile comprare Bitcoin in banca presso i seguenti canali:

  • HYPE di Banca Sella
  • Conio Inc. di Generali

HYPE di Banca Sella

Fondata nel 1886 e operante in tutta Italia sia per i servizi bancari tradizionali che per le opzioni di investimento più all’avanguardia, Banca Sella è un’organizzazione finanziaria storica. Banca Sella permette sia di fare trading sulle criptovalute più note, come Bitcoin ed Ethereum, sia di operare sulle principali Borse europee e sui grandi mercati statunitensi.

Il fatto che Banca Sella sia considerata una delle migliori banche d’investimento, sia per i trader alle prime armi che per gli investitori esperti che cercano un approccio più tecnico, non è un caso. Stiamo senza dubbio parlando di un operatore regolamentato ed affidabile.

Il trading di criptovalute viene offerto tramite la sua piattaforma HYPE. Hype è una piattaforma tramite cui Banca Sella offre ai propri clienti un conto corrente ed una carta prepagata contactless con circuito di pagamento MasterCard.

Purtroppo però le commissioni che si dovranno pagare per comprare Bitcoin su HYPE non sono vantaggiose. Per il conto Start viene applicata una commissione del 2% sull’importo acquistato, nella versione Hype Plus una commissione dell’1,5% e nella versione Premium una commisisone dell’1%. Su broker regolamentati come eToro, viene invece applicata una commissione unica e trasparente dell’1% a tutti gli utenti.

Conio Inc. di Banca Generali

Banca Generali, storica banca italiana dal 1998, si è da poco aperta al trading di criptovalute. Anche in questo caso il servizio sarà integrato nell’Home Banking e servirà l’apertura di un conto presso l’istituto bancario.

La banca integrerà l’Home Banking alla piattaforma Conio Inc. e renderà così possibile per i suoi utenti l’acquisto di Bitcoin. Conio Inc. è un wallet per acquistare/detenere criptovalute affidabile e con una buona reputazione.

Per quanto riguarda le commissioni, ecco come verranno applicate:

  • Comprare Bitcoin con carta di credito, prepagata o bancomat: 1,25% comprese commissioni carta di credito
  • Comprare Bitcoin con bonifico bancario: 1,25% (Fino a 1.499,99€), 0,5% (Da 1.500,00€)

Anche in questo caso riteniamo più vantaggiosi per i principianti le piattaforme per criptovalute tradizionali che applicano spesso commissioni inferiori ed offrono una maggiore offerta di criptovalute da comprare. Nel prossimo paragrafo vi mostreremo dunque un’alternativa altrettanto sicura per comprare Bitcoin.

Alternative alla banca: comprare Bitcoin su eToro

Per chi cerca un’alternativa più economia alle banche ma altrettanto sicura per comprare Bitcoin, suggeriamo il broker regolamentato eToro. eToro offre elevati standard di sicurezza ai suoi utenti e garantisce i loro fondi, non rischierete dunque nessuna truffa.

Sul broker troverete non solo Bitcoin ma anche tantissime altre criptovalute, azioni, ETF e CFD a commissioni competitive. Potrete inoltre investire con l’ausilio del “Copy Trading”, un servizio che consente di replicare le operazioni dei migliori trader della piattaforma. Prima di versare denaro potrete anche provare la piattaforma tramite conto demo.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Per comprare Bitcoin su eToro dovrete semplicemente:

    1. Registrarvi gratuitamente al broker.
    2. Effettuare il login sulla piattaforma.
    3. Depositare l’importo minimo di $50 tramite carta di credito/debito, bonifico o eWallet come PayPal.
    4. Cercare Bitcoin (BTC) nella barra di ricerca del broker.
    5. Scegliere quanto denaro investirci (potrete acquistare anche frazioni di Bitcoin).
    6. Convalidare l’operazione e conservare Bitcoin nel wallet di eToro.

    Clicca qui per iscriverti subito a eToro e accedere al conto demo gratuito

    Comprare Bitcoin in banca

    Conclusioni

    Nel corso di questo articolo abbiamo visto come comprare Bitcoin in banca e le banche italiane che offrono questo servizio. Nonostante anche gli istituti bancari stiano iniziando ad aprirsi al mondo delle valute digitali non hanno un’ampiezza dell’offerta pari a quella dei migliori exchange. Pertanto sconsigliamo di comprare Bitcoin in banca a meno che non abbiate già un conto aperto presso una banca come Generali o Banca Sella.

    Fortunatamente, anche le piattaforme come eToro offrono gli stessi standard di sicurezza delle banche. L’importante è scegliere sempre una piattaforma regolamentata per proteggersi dalle tante truffe presenti sul web e non investire mai più di quello che si è disposti a perdere.

    FAQ

    Come posso comprare Bitcoin in banca?

    Per comprare Bitcoin in banca è necessario aprire un conto corrente presso una banca che disponga di una piattaforma di trading online integrata all’Home Banking e che consenta l’acquisto di Bitcoin.

    Dove comprare Bitcoin in banca?

    Al momento le banche italiane che consentono di comprare Bitcoin tramite le loro piattaforme sono Banca Sella e Banca Generali.

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]

    Controlla anche

    migliori app trading criptovalute

    Migliori app per criptovalute: Guida completa alle applicazioni

    Le criptovalute sono diventate molto più accessibili per l’investitore medio dopo la loro recente ascesa …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.