Breakout Trading: cos’è, come funziona e tecniche operative

Pubblicato: 27 Gennaio 2023 di Giancarla

Il Breakout Trading è un tipo di day trading in cui i trader acquistano e vendono azioni o altri titoli quando il prezzo si muove al di fuori di un intervallo predefinito.

Può essere utilizzato per trarre vantaggio sia dai mercati in rialzo che da quelli in ribasso e consente ai trader di entrare e uscire rapidamente dalle posizioni, spesso sfruttando i movimenti di prezzo a breve termine.

Le strategie di breakout trading possono essere utilizzate sia da trader principianti che da quelli più esperti, il che ne fa una scelta popolare per coloro che cercano di operare nel mercato azionario.

Per iniziare a metterle in pratica è necessario dotarsi di una piattaforma di trading rapida ed affidabile che consenta di analizzare i mercati in modo puntuale e reagire prontamente.

La Metatrader di LiquidityX oltre ad essere una delle più affidabili è anche una delle più accessibili per i trader di tutti i livelli, da accesso a un corso di trading in eBook e un conto demo gratuiti dove imparare ed ed esercitarsi in sicurezza.

Inoltre integra un ampia gamma di indicatori tecnici, strumenti di analisi e Segnali di trading gratuiti che notificano in tempo reale i movimenti di mercato, offrendo in prezioso supporto a chi decide di fare Breakout trading.

Clicca qui per accedere gratis alla Metatrader LiquidityX

👨‍💻  Tipologia di Trading: Breakout Trading
⏰  Timeframe: Pochi minuti o secondi
🎯  Obiettivo: Cavalcare i Trend
📈  Mercati: Azioni – Forex – Crypto – Opzioni e altri mercati
⭐️  Livello: Trader con esperienza

Cos’è e come funziona il breakout trading

Il breakout trading è una strategia di trading molto diffusa che consiste nel trarre vantaggio dai movimenti di prezzo a breve termine nei mercati.

L’obiettivo è quello di cogliere al volo un trend rialzista o ribassista prima che si esaurisca e inverta la direzione, un processo noto come “cavalcare un trend“.

Si parla di breakout quando il prezzo di un titolo esce dal livello di supporto o di resistenza prestabilito. Identificando i punti di breakout, i trader cercano di anticipare il momento in cui i prezzi si romperanno al di sopra o al di sotto di determinati livelli, poiché questo spesso segnala un cambiamento di direzione per il titolo.

Il breakout trader entra quindi in un’operazione quando il prezzo del mercato si muove oltre l’intervallo di questi livelli, sia verso la al rialzo o al ribasso.

Questo breakout è poi seguito da una tendenza che continua fino a quando il trader non chiude la posizione o non viene identificato un altro livello di resistenza o supporto.

Per questo motivo, il breakout trading può essere utilizzato sia dai trader intraday alla ricerca di guadagni a breve termine, sia dagli investitori a più lungo termine che cercano di acquistare titoli a prezzi relativamente bassi, ma anche nei mercati range-bound, dove non esistono chiari punti di rottura del prezzo.

In tutte le tipologie di scenario l’obiettivo del breakout trading è comunque quello di capitalizzare questi rapidi movimenti di prezzo, spesso quando eventi di cronaca o altri importanti cambiamenti di mercato causano volatilità.

Tecniche operative per il breakout trading

Quando si parla di breakout trading, il tempismo è fondamentale. Per massimizzare i profitti, i trader devono identificare i punti di breakout in modo rapido e accurato, in modo da entrare nelle operazioni al punto ottimale.

Ecco alcuni degli elementi che i trader di breakout devono monitorare attentamente:

  1. Volume: i trader devono essere consapevoli della quantità di volume di trading di un titolo prima di entrare in un’operazione. Se il volume è basso i trader di breakout possono scegliere di aspettare fino a quando il volume non aumenta
  2. Supporto e resistenza: i trader di breakout devono identificare i livelli di supporto e resistenza al fine di anticipare con precisione i punti di breakout.
  3. Notizie: i trader di breakout dovrebbero anche monitorare le fonti di notizie per gli eventi che possono influenzare il prezzo di un titolo
  4. Indicatori tecnici: i trader di breakout possono utilizzare indicatori tecnici come le medie mobili, le bande di Bollinger o lo Stocastico per identificare i punti di breakout e decidere quando entrare e uscire dalle operazioni
  5. Limiti e Livello di rischio: i trader devono anche stabilire a priori quali sono i propri limiti e gestire i livelli di rischio in base alla propria strategia di trading

I breakout possono essere imprevedibili ed è importante fissare dei limiti chiari sulla quantità di denaro che si è disposti a rischiare in ogni singola operazione. Anche l’impostazione di ordini di stop-loss è essenziale, poiché le operazioni di breakout sono spesso a breve termine e possono essere rischiose se il breakout non si verifica come previsto.

Migliori Strategie per il breakout trading

Per quanto riguarda le strategie di trading sul breakout, non esiste un approccio unico e adatto a tutti. Ogni trader deve sviluppare la propria strategia in base al proprio profilo di rischio e ai propri obiettivi.

Tuttavia, esistono alcune tecniche comuni che i trader di breakout possono prendere in considerazione quando sviluppano il loro piano di trading. Tra le più utilizzate troviamo:

  1. Momentum breakout trading: questa strategia di Momentum trading prevede l’ingresso nelle operazioni quando il mercato rompe un livello specifico, ma prima che il breakout sia completo
  2. Breakout Range trading: Conosciuta anche come range breakout trading, questa strategia prevede di concentrarsi sui livelli di prezzo all’interno di un range e di entrare quando questi si rompono
  3. Breakout trading con reversione della media: Con questo metodo, i trader cercano i punti di breakout che si basano su indicatori di inversione della media come il MACD o l’RSI
  4. Market timing breakout trading: Questa strategia si basa sull’anticipazione dei futuri movimenti di mercato e sull’ingresso nelle operazioni in momenti chiave per sfruttare le variazioni di prezzo previste
  5. Breakout di inversione: i trader di breakout che utilizzano questa strategia cercano punti di inversione nel mercato e puntano a capitalizzare su qualsiasi short
  6. Trading sul breakout dei prezzi: Questa strategia trend trading si basa sull’anticipazione del movimento dei prezzi e sull’ingresso nelle operazioni nei punti chiave per capitalizzare i profitti attesi

Infine, i trader di breakout possono considerare di incorporare altre strategie di trading nella loro strategia di breakout trading. Ad esempio, i trader di breakout possono utilizzare tecniche di trend following o pattern di breakout per identificare potenziali punti di ingresso ed ottimizzare la strategia di uscita.

Indipendentemente dalla strategia di breakout scelta dal trader, la gestione del rischio è essenziale. È quindi importante comprendere i rischi potenziali prima di tentare qualsiasi operazione di breakout e gestire in modo adeguato le strategie di uscita in modo da proteggersi dalle perdite.

Le strategie di uscita dovrebbero includere anche tecniche di gestione del rischio, come l’impostazione di ordini di stop-loss e il prelievo di profitti a intervalli regolari.

Breakout Trading

Breakout trading: Pro e Contro

Il breakout trading può essere una strategia redditizia se utilizzata correttamente, ma è accompagnata da alcuni rischi. Analizziamo quindi i principali pro e contro di questa tipologia di Trading.

Pro

  • le strategie di trading breakout possono essere redditizie nei mercati volatili
  • offre ai trader l’opportunità di trarre vantaggio da improvvisi movimenti di prezzo
  • il breakout trading non richiede una conoscenza approfondita dell’analisi tecnica

Contro

  • le operazioni di breakout possono essere rischiose a causa della loro natura a breve termine e degli esiti imprevedibili
  • i breakout possono fallire se il punto di breakout non è corretto o se le condizioni di mercato cambiano bruscamente
  • i trader di breakout devono avere un piano per la gestione del rischio, come ad esempio impostare ordini di stop loss e prendere profitti regolarmente

Il breakout trading può essere un modo efficace per sfruttare i rapidi movimenti del mercato e generare profitti. Tuttavia dovrebbe essere praticato solo da trader esperti e consapevoli dei rischi che comporta.

Breakout Trading Tutorial

 

Conclusioni

Il breakout trading può essere un modo efficace per trarre vantaggio dai movimenti di prezzo a breve termine, ma può anche essere incredibilmente rischioso se non viene eseguito correttamente.

Per avere successo facendo trading, i trader devono avere una buona comprensione dell’analisi tecnica e sviluppare una strategia di uscita che li aiuti a limitare le perdite e a massimizzare i profitti. I principianti dovrebbero iniziare con lo studio della teoria del breakout, fare pratica su un conto demo e utilizzare tecniche di gestione del rischio per ridurre al minimo le perdite.

Una delle piattaforme più complete ed accessibili per iniziare a fare Breakout trading troviamo la Metatrader 4 di LiquidityX che assicura una formazione completa, gratuita e di altissimo livello ed un conto di paper trading  che consente di esercitarsi in sicurezza e senza limitazioni di tempo.

La piattaforma LiquidityX mette inoltre a disposizioni soluzioni integrate e di terze parti per monitorare i mercati attraverso grafici e indicatori e da accesso gratuito a segnali di trading affidabili che avvertono in tempo reale i trader delle possibili occasioni di investimento che via via si creano.

Clicca qui per accedere gratis ed iniziare a fare Breakout Trading con Liquidity

 

FAQ

Che cos’è il breakout trading?

Il breakout trading è un tipo di strategia di trading utilizzata dai trader per trarre vantaggio da improvvisi movimenti di prezzo nei mercati di riferimento. Si tratta di entrare in posizione quando i prezzi rompono un livello di supporto o di resistenza e di uscire dalle operazioni in modo strategico per limitare le perdite e massimizzare i profitti.

Come funziona il breakout trading?

Il Trading su Breakout consiste nell’anticipare i punti di rottura e nell’entrare in operazioni quando il prezzo li supera. I trader devono osservare con attenzione i movimenti del mercato e avere una pianificazione accurata dell’entrata e l’uscita dalle posizioni per gestire il rischio ed ottenere il miglior risultato possibile.

Quali sono i rischi del breakout trading?

Le operazioni di breakout possono essere rischiosi a causa della loro natura a breve termine e degli esiti imprevedibili. È importante che i trader di breakout abbiano un piano per la gestione del rischio, come ad esempio l’impostazione di ordini di stop loss e prese di profitto regolari.

Quali sono i mercati su cui fare breakout trading?

Le strategie e le tecniche che sfruttano i Breakout possono essere utilizzate su qualsiasi tipo di mercato, comprese le azioni, le valute e le materie prime. È importante scegliere mercati sufficientemente volatili per massimizzare i profitti potenziali.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Controlla anche

corsi trading online gratuiti

Migliori 10 Corsi di Trading Online del 2023

Pubblicato: 2 Febbraio 2023 di InfoIn questa guida vedremo nel dettaglio quali sono i 10 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *